Family&FriendsCom’erano le torte dei bambini negli anni novanta

Oggi i dolci di compleanno dei più piccoli sono sofisticati e coloratissimi, così come i personaggi dei loro miti televisivi. Ma c’è stata un’epoca, che molti di noi ricordano, in cui la tonalità prevalente era il color cioccolato

Unicorni bianchi e rosa in tre dimensioni, la banda al completo dei cuccioli di Paw Patrol, la folta treccia bionda della protagonista di Frozen, la S stilizzata di Superman: oggi le torte di compleanno dei bambini sono sempre più sofisticate e coloratissime, così come i personaggi dei loro miti televisivi. Ma c’è stata un’epoca, che molti di noi ricordano, in cui la tonalità prevalente sulle tavolate delle feste era il color cioccolato. Un po’ perché è un gusto che mette tutti d’accordo, un po’ perché alcuni di quei dolci erano talmente semplici da preparare che qualsiasi genitore poteva affrontare agilmente la sfida dell’home-made. E così le torte degli anni ’90 sono diventate un mito inossidabile allo scorrere del tempo, ancora oggi in grado di generare quell’effetto Madeleine tanto caro a Marcel Proust.

Torta di riso
Conosciuta anche come torta di Mars, è la torta più semplice e veloce da fare. Attenzione però: crea una certa dipendenza (e non solo tra i più piccoli).
Ingredienti per 18 persone (3 teglie di alluminio 22.6 x 17.7 cm): 6 barrette Mars, 120 g di burro, 500 g di fiocchi di riso al cioccolato, un cucchiaio raso di cacao amaro in polvere.
Le barrette vanno fatte sciogliere a fuoco basso insieme al burro (senza arrivare a ebollizione), poi unite e mescolate bene ai fiocchi di riso. Basterà poi appiattire bene il composto ottenuto su teglie rettangolari in alluminio, lasciare raffreddare e mettere in frigorifero almeno un paio d’ore.

Salame di cioccolato
Un must intramontabile. Ne esistono decine di varianti, con le nocciole, le gocce di cioccolato, le uvette, i pinoli, con l’aggiunta di marmellata, scorze d’arancia o limone, rum, ma la ricetta più amata dai bambini è la più classica e semplice.
Ingredienti per 8 persone: 300 g di biscotti secchi sbriciolati, 200 g di cioccolato fondente, 150 g di burro, 100 g di zucchero, 2 uova
Anche in questo caso, vanno fatti sciogliere a bagnomaria il cioccolato e il burro, aggiungendo poi lo zucchero, le uova e infine i biscotti sbriciolati. Il composto ben amalgamato va poi trasferito nella carta da forma e modellato per ottenere la classica forma cilindrica. Fate raffreddare in frigo almeno cinque ore.

Filone di pane e Nutella
Il più facile e forse il più amato, quello che spariva subito dalle tavole imbandite per le feste. La scelta stava solo nella consistenza e nella lunghezza del filone, che in genere era proporzionale alle candeline da infilzare. Un’alternativa più soffice prevede l’utilizzo del pancarrè, qualche volta arrotolato su se stesso e trasformato in una girella.

Tiramisù
Per mettere d’accordo bambini e genitori. La variante rispetto alla ricetta del dolce più replicato della cucina italiana prevede che i savoiardi non vengano intinti nel caffè bensì nel latte o nel latte e Nesquik. Per il resto si procede come da manuale:
Ingredienti per 8 porzioni: 300 g di savoiardi, 500 g di mascarpone, 180 g di zucchero, 6 uova fresche, cacao amaro in polvere, latte (o caffè, nella versione classica).
I savoiardi vanno bagnati, facendo attenzione a non inzupparli troppo, nel latte (o nel caffè) e disposti in un piatto. I tuorli vengono messi in una ciotola capiente e sbattuti a lungo insieme allo zucchero con una frusta. Si aggiungeranno il mascarpone e, se piace una consistenza più spumosa, gli albumi montati a neve fermissima. Ci si sposta quindi sulla teglia, alternando strati di crema ai savoiardi (il primo e l’ultimo strato saranno di crema). Spolverare infine con il cacao in polvere setacciato.

Torta Pan di stelle
I biscotti inzuppati nel latte corrono ancora una volta in soccorso dei “pasticceri per un giorno”, diventando una solida base per una ricetta “stellata”. Anche in questo caso non serve nemmeno accendere il forno.
Ingredienti per 12 persone (stampo da 22 cm): 500 g di biscotti Pan di Stelle, 500 ml di panna fresca, 400 g di Nutella, 150 ml di latte, 50 g di zucchero a velo, cacao amaro in polvere.
I biscotti vanno bagnati nel latte facendo attenzione a non inzupparli troppo, mentre la panna va montata insieme allo zucchero a velo. Nello stampo si alternano quindi, con lo stesso procedimento del tiramisù, strati di biscotti, nutella e panna montata. Dopo aver spolverato il dolce con il cacao amaro setacciato andrà messo in frigo per almeno 3 ore.

Torta con gli smarties
Una torta a pois. Ne esistono svariate versioni, ma gli ingredienti imprescindibili sono il cioccolato e i piccoli confetti colorati che ne ricoprono la superficie. Qui vi proponiamo quella senza cottura.
Ingredienti per 12 persone (stampo 22 cm): 200 g di cioccolato al latte, 200 g di biscotti secchi sbriciolati, 120 ml di latte, 120 g di burro, 200 g di smarties, Nutella.
Il cioccolato e il burro, sciolti insieme a bagnomaria, vanno poi uniti e mescolati al latte e ai biscotti secchi sbriciolati. Il composto va quindi messo nello stampo, livellato, lasciato raffreddare e messo in frigorifero per almeno due ore. Trascorso il tempo, la torta andrà ricoperta con uno strato di nutella e decorata con gli smarties.

Torta fetta al latte
Meno diffusa forse, ma decisamente irresistibile. Si tratta di una riproduzione casalinga e in formato maxi della merendina da frigo più amata dai bambini.
Ingredienti per 8 persone (2 teglie rettangolari): 250 g di farina, 250 g di latte, 250 g di zucchero, 150 g di ricotta, 50 g di cacao amaro in polvere, 1 bustina di lievito.
Tutti gli ingredienti vanno uniti in una terrina: il composto andrà quindi messo nelle teglie e infornato a 180° per 25 minuti. Una volta raffreddato, il dolce va tagliato a metà e farcito con Nutella o panna montata (o entrambi).

Pan di spagna alla panna
E per i bambini a cui non piaceva la cioccolata? Un classico delle feste era un dolce molto scenografico a base di pan di Spagna, due grossi dischi intervallati da un consistente strato di panna montata, qualche volta decorato con fragole. Chi non aveva voglia di cimentarsi con la pur semplice preparazione della base, può ricorrere ai dischi già pronti in vendita al supermercato.