Migranti Femminile PluraleIl Concorso (non) Lingua Madre al Salone del libro di Torino

Il 17 giugno alla scuola Holden di Torino, Nuove Radici organizza un evento per scoprire il premio letterario creato dalla torinese Daniela Finocchi: «Chiediamo racconti in italiano e siamo quindi consapevoli delle difficoltà che questo può comportare per chi non è madrelingua: se qualcuna per riuscire a scrivere vuole farsi affiancare, la incoraggiamo a farlo. Crediamo molto nella relazione»

Unsplash

Progetto permanente, lo chiamano, ma ci si perde a guardare le ramificazioni di quella che era nata come un’idea per un magazine femminile. Un concorso annuale alla sua diciassettesima edizione (per partecipare c’è tempo fino al 15 dicembre), un podcast – Migranti Femminile Plurale – sulla piattaforma Speaker alla sua seconda stagione e anche una web serie su Amazon Prime. Ma soprattutto diecimila. Le oltre diecimila donne di origine straniera che in questi anni hanno spedito alla giuria del Concorso il loro racconto in italiano di non più di 5 cartelle, partecipando al bando.

Continua a leggere su Nuove Radici