Podcast seriesModa e grandi eventi, il nobile obiettivo del Met Gala

Tra best (e worst) dressed e pettegolezzi, si sta perdendo il senso di un evento nato per sostenere economicamente l’ala del Metropolitan museum of art di New York dedicata al fashion. Ne parliamo nella nuova puntata de “La teoria della moda”, il podcast de Linkiesta Eccetera a cura di Giuliana Matarrese

Ph. Claudia Ferri

ll tema; la lista degli invitati; i prezzi per acquistare un biglietto (esorbitanti e soggetti all’inflazione); il dress code. La prima settimana di maggio, nelle redazioni dei giornali di moda non si parla d’altro. C’è il Met Gala. E tra liste di best dressed (anche se è ovviamente più interessante quella dei worst), pettegolezzi e controversie, si è perso il senso di un evento che è nato con uno scopo nobilissimo, quello di sostenere economicamente l’ala museale del Metropolitan museum of art di New York dedicata alla moda. Facciamo il punto, e parliamo, a modo nostro, del Met Gala, qui, a “La teoria della moda”. Potete ascoltare la nuova puntata qui sotto premendo play e su tutte le piattaforme di ascolto.

-La prima puntata della seconda stagione: Moda e tracciabilità, come diventare maison (davvero) sostenibili senza tradire il proprio Dna
-La seconda puntata della seconda stagione: Moda e docufilm, il cinema sta riscoprendo il fashion system

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter