La LineaLe guance di Crosetto, il relitto della Iuventa, l’umorismo di Conte

Perché il ministro della Difesa ha risposto al tweet di Matteo Salvini in difesa del generale Roberto Vannacci e tanti altri spunti nella nuova newsletter de Linkiesta scritta da Francesco Cundari per orientarsi nel gran guazzabuglio della politica e della vita. Arriva tutte le mattine dal lunedì al venerdì alle sette. Più o meno

Questo è un estratto di “La Linea” la newsletter de Linkiesta curata da Francesco Cundari per orientarsi nel gran guazzabuglio della politica e della vita, tutte le mattine – dal lunedì al venerdì – alle sette. Più o meno. Qui per iscriversi.

Un lettore distratto ieri avrebbe potuto pensare che non ci fosse molto di nuovo nel tweet di Matteo Salvini in difesa del generale Roberto Vannacci, contro la giustizia a orologeria e la dittatura del politicamente corretto: «Un’inchiesta al giorno, siamo al ridicolo, quanta paura fa il Generale? Viva la libertà di pensiero e di parola, viva le Forze Armate e le Forze dell’Ordine…». Ma la novità è che l’ultima inchiesta cui si riferiva il leader della Lega era quella disposta dal ministero della Difesa, cioè dal governo di cui Salvini è (forse inconsapevolmente) vicepresidente. E infatti a replicargli questa volta non è stata l’Associazione nazionale magistrati e nemmeno Laura Boldrini, ma il ministro Guido Crosetto, che ha annunciato una nota del suo dicastero per spiegare il merito della questione «ai non pratici in materia», ha auspicato «commenti più appropriati» e ha chiosato di essere sul punto di esaurire «le guance da porgere». Sapesse noi.

Se vuoi leggere il resto della newsletter iscriviti qui

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club