SalvatempoUn progetto per scoprire la Franciacorta e il Lago d’Iseo in quarantotto ore

Visit Brescia collabora con Lonely Planet per promuovere i gioielli della provincia

Foto Franciacorta

“Solo” quarantotto ore per esplorare il mondo a piccole dosi, sfruttando al massimo ogni ora disponibile con la stessa spensieratezza che si dedica ai viaggi più lunghi. Qual è il trucco? Pianificare. Ma questo non significa costringere ogni esperienza in rigidi slot, definiti dopo settimane di studio ossessivo; e soprattutto non implica rinunciare alla spontaneità di chi si avventura alla scoperta di luoghi nuovi affidandosi ai suggerimenti di chi li vive ogni giorno. Sono proprio i segreti dei locals – tra vicoli nascosti, prospettive inconsuete e chicche enogastronomiche – a tracciare gli itinerari proposti dal progetto “48 ore a Brescia – Speciale Franciacorta e Lago d’Iseo”.

La collaborazione tra Lonely Planet e Visit Brescia – costola della società che promuove il turismo nella provincia lombarda – è iniziata nel 2022 con lo scopo di guidare i vacanzieri che scelgono di trascorrere quarantotto ore nel capoluogo. Lo shopping in corso Zanardelli, un aperitivo con il Pirlo e una cena a base di casoncelli sono solo alcuni degli spunti offerti dalla celebre guida per vivere un fine settimana da bresciani doc, senza però trascurare qualche chicca turistica (come la visita della città sotterranea).

CONTINUA A LEGGERE QUI

 

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter