Ai vertici del made in Italy Design, arte e buon vino

Franciacorta ha preso parte a tre degli eventi più rappresentativi del nostro Paese nel mondo, che quest’anno si sono concentrati nella medesima settimana

Foto Franciacorta

Tre pilastri del made in Italy nel mondo convergono in tre rinomati appuntamenti internazionali: il Salone del Mobile di Milano, la Biennale di Venezia e il Vinitaly di Verona. Anche quest’anno, migliaia di visitatori e addetti ai lavori hanno affollato le città ospitanti contribuendo ad alimentare l’immagine e il giro d’affari associati a questi simboli del “saper fare” italiano, sebbene le tre manifestazioni si siano sovrapposte nella stessa settimana. Le difficoltà logistiche sono state però compensate dalle preziose contaminazioni tra i vari ambiti, a beneficio di un pubblico sempre più eclettico: iniziative culturali, vernissage e degustazioni si sono così mescolati in giornate ricche di stimoli, coinvolgendo attivamente il Consorzio Franciacorta quale prestigioso ambasciatore del nostro Paese del mondo.

Dopo aver ospitato la prima Conferenza Internazionale sul Vino dell’Oiv, Franciacorta ha dominato il palcoscenico della 56esima edizione del Vinitaly (14-17 aprile) con ventisette cantine al Palaexpo nel padiglione Lombardia, quindici nei padiglioni esterni, e trentasei presso il banco mescita comune, nello stand del Consorzio.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club