Signor direttore – Sarà colpa del fuso orario ma solo ieri a New York si è parlato di Bob Benigni. Non a proposito di San Remo, ma di una controversa mostra che si fa beffa della Shoah e di cui il Foglio ha scritto l’altroieri. Scrive Ron Rosenbaum sul New York Observer: "Non mi parlate di quei film codardi sull’Olocausto come l’auto incensatorio La Vita è Bella di Roberto ‘ammazza quanto so’ bello’ Benigni. Se volete un mio commento più completo su questo buffone potete trovarlo nel saggio ‘L’arroganza dei clown’ ristampato dall’Observer". Glielo manda lei a Saccà?