Camillo di Christian RoccaTELESOGNO RAISATSHOW

Cercate TeleSogno? Volete una televisione colta, divertente, di qualità, senza Bruno Vespa né Michele Santoro? Guardate che c’è già. Pensate un po’, è un’idea della Rai. Si chiama Raisatshow, ed è un canale satellitare che può vedere soltanto chi ha un abbonamento Telepiù. Raisatshow è diretta da Paolo Giaccio, autore di alcune delle più belle trasmissioni musicali che la Rai abbia mai prodotto. Il palinsesto è da non crederci. C’è tanta musica, con i concerti storici delle migliori band e le registrazioni delle performance di Umbria Jazz. C’è anche un programma musicale molto ben fatto, Satisfaction, una piccola storia quotidiana del rock attraverso i video degli anni 70, 80 e 90. Ma l’idea geniale di Giaccio è stata quella di importare in Italia, il David Letterman Show, la trasmissione satirica che per anni Daniele Luttazzi ha tentato di copiare.
Il talk show di Letterman va in onda in inglese e con un solo giorno di ritardo rispetto all’originale trasmesso da New York, ma è sottotitolato in italiano. Raisatshow trasmette altre cose molto divertenti: le imperdibili interviste "fuori di testa" di Ruby Wax, una che se incontra un vip lo fa pentire di essere nato; e, infine, il talk show più trash della televisione americana, il Jerry Springer show dove mariti, mogli e amanti si menano a sangue.
Raisatshow è un canale eversivo, gli elogi vanno fatti con circospezione. Forse sarebbe meglio non parlarne affatto. Specie di "60 minutes", la più importante trasmissione giornalistica d’America che Raisatshow trasmette in esclusiva italiana. Sono 60 minuti pericolosissimi: il pubblico potrebbe accorgersi che esiste un modo cinematografico, leale, avvincente e non partigiano di fare informazione televisiva.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter