Camillo di Christian RoccaArchivio blog – Ottobre 2003

Raccolta mensile del blog

Continua il boom economico di Clinton-Gore

Consiglio alle redazioni democratiche: dare così la notizia la notizia del + 7,2% di Bush.

31 ottobre


E se non ti piace la mussi

Fabio Mussi è indignato per la polemica Unità-Ferrara e propone ai deputati del centrosinistra di non partecipare più, a mo’ di ritorsione, alla trasmissione televisiva condotta da Ferrara. E dalla moglie del leader del centrosinistra. (battuta di Camillo)

31 ottobre


Colpiscono la Croce Rossa perché sono Khmer Rossi

Appunti sull’Iraq, libri, fascisti, e la sinistra

Il Foglio, 31 ottobre


L’euro delle decisioni irrevocabili

Il Foglio, 31 ottobre


Più 7,2 per cento

La crescita economica dell’America di Bush è la più alta mai registrata dal 1984. Chissà domani Rampini (e Krugman)

30 ottobre


La relazione del segretario

30 ottobre


Un neo(republi)con

30 ottobre


Poi uno si spiega perché perdono le elezioni

Avete visto la pubblicità dei Ds oggi su Sette?

30 ottobre


Io sono un metrosexual

Straight guy in ottimi rapporti con la propria parte femminile.
Parola di Howard Dean,

30 ottobre


L’uomo che può salvare i Tory, si salvi chi può

E’ il giornalista-deputato che intervistò il Cav. a Porto Cervo. No, non è Nicolas Farrell, è Boris Johnson, il direttore delo Spectator. Lo dice il Guardian. Ecco i suoi piani.

30 ottobre


Qualcuno ha capito

per quale motivo i giornali di ieri, 29 ottobre, riportavano ampi stralci del discorso di inaugurazione dell’anno giudiziario 2004 che si terrà a Milano nel gennaio inoltrato?

30 ottobre


Rosso mare

Impressionante, al punto che è probabile che sia un falso.

30 ottobre


Attenzione, il sito dell’anno

Lo stato dove si pagano più tasse è il Vaticano (italia al 21esimo posto). L’Italia è l’ottava economia del mondo.

29 ottobre


Bush-Rice, il sito

La coppia presidenziale che non c’è, ha già un sito ufficiale. A Camillo piacerebbe il ticket Wolfowitz-Rice.

29 ottobre


Come se fosse uscita

Ieri non avete trovato Rep. in edicola? Poco male.
Red. Corr. pubblica estratti degli articoli di D’Avanzo, Giannini, Merlo, Zucconi, Rampoldi, Galimberti, Bonini e Serra.

Il Foglio, 29 ottobre


Caro Luca, Sean Connery è il Fabio Testi anglosassone

Re: no subject

Max, novembre


Per capire i titoli di prima pagina basta leggere il Corriere

Il Foglio, 28 ottobre


Storia del giudice Roy Moore

e del monumento al Decalogo (precedente recente della storia sul crocifisso)

Il Foglio, 28 ottobre


Per sconfiggere la guerriglia

28 ottobre


La nuova rubrica di Tina Brown è una delle cose peggiori e inutili mai pubblicate dal Washington Post

Parola del garante dei lettori del Post.

28 ottobre


Amy Sohn s’è maritata

Soncini non c’è credo

27 ottobre


Classifiche

I quattro blog italiani più belli, escluso il presente, sono: questo, questo, questo e questo. Sono molto affezionato anche a questi quattro: uno, due, tre e four.

26 ottobre


Il disco dei Muse

Fa abbastanza schifo

26 ottobre


Rolling Stone

E’ abbastanza bello, e la rubrica “stranger” imperdibile.

26 ottobre


Caterina va in città

Camillo non andrà a vederlo, specie dopo aver sentito il regista a Ogni maledetta domenica

26 ottobre


Mero

Al direttore – E’ uscito il nuovo numero di Nuovi Argomenti, rivista edita da Mondadori in Segrate. La rivista di mera proprietà berluscones è diretta da cinque galantuomini, uno dei quali è Furio Colombo, in arte Madame Verdurin, in pratica un mero collabò del regime.
Christian Rocca

Il Foglio, 25 ottobre


Scuse catartiche

Il New York Times ora vuole restituire un Pulitzer

Il Foglio, 25 ottobre


Conc. copia Alessandra Longo

Il Foglio 25 ottobre


Sperticato elogio dell’Italia di Berlusconi

Sulla National Review: L’Europa senza l’Italia è come il Vermont. Grandi elogi di un editorialista che un giorno prese una macchina a Roma per andare a Parigi e si ritrovò a Napoli. Da allora non si è più ripreso e bacchetta tutti i quotidiani europei che battaglia antiburocratica del Cav., propietario del Giornali, con la i.

25 ottobre


Quella bambola di Ann Coulter

Parla e dice le terribili frasi anti fighettismo di sinistra per le quali è famosa. La mia preferita: Why not go to war just for oil? We need oil. What do Hollywood celebrities imagine fuels their private jets? How do they think their cocaine is delivered to them?”
A 29 dollari e 95 cents. Consegne a novembre

25 ottobre


Cose che voi umani

Incredibile recensione di American Ground scritta da Giovanna Zucconi e pubblicata oggi sulla Stampa.
Attacco: “La voce più ostile è quella di una vedova, e in fondo è giusto così. La disputa intorno al reportage da ground zero di William Langewiesche, inizialmente pubblicato in tre puntate sulla rivista Atlantic Monthly, è (anche) uno scontro fra emotività e autocontrollo – volendo, fra reazione femminile e reazione maschile al disastro, al lutto. Solo che a scatenare una crociata personale contro il libro e il suo autore, fino a invocarne il rogo, non è stata una delle centinaia di donne rimaste vedove in sincrono in una tersa mattinata di settembre, un paio di anni fa. Rhonda Roland Shearer, raffinata studiosa di Marcael Duchamp, era la moglie del paleontologo Stephen Jay Gould, quello del Pollice del panda, morto sì ma di cancro nella primavera del 2002″.

24 ottobre


Qui si sta con Natalino Russo Seminara

Anche se non si è capito che cosa sia successo.

24 ottobre


Esportare la democrazia dentro l’Onu

Le colombe di Powell e la riforma delle Nazioni Unite.

Il Foglio, 24 ottobre


Giornalismo alla cozze di cane

Redazionalmente corretto

Il Foglio, 24 ottobre


Tutto in una frase

“By serving our ideals, we also serve our interests”

24 ottobre


Clamoroso al Wittgenstein

Luca Sofri incredibilmente non è terzista sulla farsa intorno a Tony Renis. (Sta imparando)

Il Foglio, 24 ottobre


Il Polo dei divieti

23 ottobre


Un bel post riformista

Si intitola “quote latte”

23 ottobre


Perle

Mostro? No, un antifascista.
La frase “La Siria è un’orgnizzazione terroristica” è fenomenale. E anche il paragone tra Israele e Norvegia.

Il Foglio, 23 ottobre


Uno buco lungo 40 giorni e gli abusi su M. Costanzo

Il Foglio, 23 ottobre


96 secondi per un blog. O per una pippa

La statistica americana più aggiornata su quanto tempo i lettori impiegano per leggere quotidianamente un blog.

23 ottobre


Mr. Krugman? La aspetto in Malesia

L’idolo delle folle radical chic, l’economista senza macchia e senza paura trasformatosi in scienziato della politica, insomma Paul Krugman, è stato colto di nuovo in fallo da un blogger americano. Ricordate? L’anno scorso si era scoperto che non aveva rivelato di essere un consulente della Enron, ora dopo aver scritto che, in fondo, l‘antisemitismo di Mahathir è da comprendere perché è un leader moderno al contrario di Bush, si è scoperto che è stato consulente anche del presidente malese. Qui lo dice lui stesso, ma nel 1999.

23 ottobre


Auguri al Riformista (e madame Verdurin)

Auguri, nonostante la bella battuta di Luke Sofri e nonostante il the best of che hanno pubblicato oggi (neanche fossero i Queen).
Sulla festa del Riformista, invece, la volgarità dell’Unità non ha limiti: “Eccole, infatti, le ragazze, giovanissime e ben vestite, Prada o Gucci poco importa, o magari nel bel nero che fa tendenza, che dà completezza alla circostanza, ulteriore commenda all’impresa dell’intero Riformista, più invidiabili di quelle che stavano appresso a De Michelis e al Psi peggiore”.

23 ottobre


Do you remember il Piano Marshall?

Il famoso discorso di Harvard nel 1947 di George Marshall con il quale convinse gli americani a spendere per ricostruire ed esportare il benessere in Europa

Il Foglio, 22 ottobre


Redazionalmente Corretto

22 ottobre


Restrizione al diritto d’aborto

Si occupassero dei soldi all’Iraq sarebbe meglio

22 ottobre


Segnali di democrazia in Medio Oriente

Dal Christian Science Monitor

22 ottobre


Rickie Lee Jones

Emmebi, Luke Sofri e un paio di lettori, compresa una gentile lettrice, si sono arrabbiati per il mio giudizio “cantante di quata categoria” per RLJ. Ritratto il giudizio a patto che qualcuno di loro sappia canticchiarmi almeno un motivo per cui la signora non sarebbe una cantante di quarta categoria. Quanto agli artisti che di default sono sinceri democratici (l’ultima è Giorgia, la Whitney Houstn dell’Olgiata) valgano le parole di Francesco Merlo, ieri, su Rep: “In Italia non c’è artista, vero o falso, grande o piccolo, ispirato o disperato che sia, il quale non cerchi o non sogni o non vanti almeno un risentimento di Berlusconi, meglio ancora una sua reazione scomposta, o, se gli va davvero bene, una risentita minaccia di censura, che è la spezia del proibito, può trasformare Fiorello in Oscar Wilde, può convincere Luttazzi d’essere un fiore del male, può illudere Santoro di reincarnare Lenin, transustanziare la mediocrità dei nostri scrittori nell’eccellenza di Albert Camus e di Jean-Paul Sartre”.

22 ottobre


Anche Andrew Sullivan fa Redazionalmente Corretto

Rubrica settimanale (su New Republic) di recensione di articoli usciti sulla stampa americana.

21 ottobre


“La reazione del mondo dimostra che loro (gli ebrei) controllano davvero il mondo”

Ancora il presidente malese Mahathir.

21 ottobre


El Re

21 ottobre


Come la Settimana Enigmistica

Un altro falso blog di Guia Soncini.

21 ottobre


Fate attenzione, eminente neocon si occupa di baseball e di Napoli (in realtà di Inter)

Michael Ledeen su National Review

21 ottobre


Quella sinistra americana che ragiona come i neocon

Nell’inserto III del Foglio

Il Foglio, 21 ottobre


Le tre sinistre

Nell’inserto III del Foglio

Il Foglio, 21 ottobre


La rivoluzione di Bush vista da due clintoniani

Nell’inserto III del Foglio

Il Foglio, 21 ottobre


Il manifesto dei realistic

Nell’inserto III del Foglio

Il Foglio, 21 ottobre


Esportare il republiconismo in Medio Oriente

Accuse a Bush da Ramp!, ma nel 2000 non era ancora persidente

Il Foglio, 21 ottobre


It’s a party, stupid

21 ottobre – 10:08 Am


Hitch contro Madre Teresa

21 ottobre


[email protected]

Monsieur le Directeur,
je vous prie de donner à M. Ferrara la possibilité de répondre aux fausses accusations que M. Tabucchi a écrit dans votre journal.
Je vous prie d’agréer mes salutations distinguées.
Christian Rocca

20 ottobre


Mandati linguistici

Rickie Lee Jones, cantante di quarta categoria, dice al Guardian: “La domanda è: ucciderei qualcuno? E la risposta è: no. Ma sarei dispiaciuta se qualcuno lo uccidesse (Bush)?. No, non lo sarei”.
L’intervista è piena di idiozie, tra cui questa:”Credo che l’11 settembre abbia dato a questa generazione un’identità, e che questa identità sia fascista. Mi si accapona la pelle quando penso alla prima settimana dopo l’11 settembre. Guardavo fuori dalla finestra e c’erano persone che sfilavano per la strada con le bandiere. Mi hanno ricordato gli spontanei e arrabbiati nazisti e ho pensato: “Oh Dio, siamo nei guai”.

20 ottobre


Giulebbe Giulebbe

Andrew Sullivan è tornato a scrivere per il New York Times. Tema: la chiesa e il matrimonio tra gay. Evviva il nuovo direttore: Bill Keller.

20 ottobre


Falso blog di Guia Soncini

Qualche pippaiolo ha aperto a nome di Soncini un blog. La signorina ora ha un falso blog e un vero blog di un falso stalker. Tutti gli altri blog, invece, parlano di lei. Insomma i pipparoli ci sono cascati. E la signorina qui sopra ha vinto.

20 ottobre


I neoconservative sono di sinistra

Se ne accorge, finalmente, anche il New York Times, che fa l’elenco dei liberal di oggi che, come i neocon, si battono per la democrazia in Medio Oriente: Paul Berman, Michael Ignatieff, Christopher Hitchens. Sì, sono gli stessi di cui Camillo vi parla da due anni.

19 ottobre


Democracy Fries

Aperto a Baghdad il primo Burger King.

19 ottobre


Uno normale, mai

“I tremendously admire, and I think we all should, the great work done by our commander-in-chief, our president, George Bush”
Wesley Clark, candidato democratico che piace ai liberal, il 22 gennaio 2002.

19 ottobre


E’ tutta colpa di Rummy

Dice Colin

19 ottobre


You may say I’m a dreamer, but I’m not the only one

Finisce così l’articolo di Andrew Sullivan sul Sunday Times (citazione di Imagine). Il sogno è uno scontro elettorale tra la coppia Dean-Clark e Bush-Rice.

19 ottobre


You may say I’m a dreamer,but I left the theater before the end of part one

Un film ridicolo.

19 ottobre


Il club di Topolino

Il Foglio, 18 ottobre


Il solito Chirac

Ha messo il veto alla dichiarazione comune dell’Europa contro l’antisemitismo del presidente malese.
Da notare che il presidente iraniano Khatami, che piace tanto in Europa, ha detto che quel discorso non era antisemita.

18 ottobre


I buoni, i brutti e i cattivi

Le tre sinistre parlamentari americane, secondo David Brooks. Applicare, prego, all’Italia. I buoni non ci sono ancora.

18 ottobre


Da liberale a liberale

Lo specchietto “Essere di destra” e “Essere di sinistra” ripreso oggi da tutti i giornali e tratto dal nuovo libro di Ferdinando Adornato a Camillo pare una boiata pazzesca.

17 ottobre


Sconfiggere il fascismo

17 ottobre


Che cosa fa l’Halliburton

17 ottobre


Proiettare Casini

17 ottobre


Miglior post del giorno

BAD DAY FOR KRUGMAN:More people are getting jobs.
Da andrewsullivan. com

16 ottobre


Il multilateralista Bush

E’ passata la proposta americana di risoluzione Onu. All’unanimità.
E ora vedremo che si inventeranno gli alfieri del multilateralismo.

16 ottobre


L’ultimo Camilleri è “una pignoccata”

Il Foglio. 16 ottobre


Funziona

Scrive Kenneth Pollack

16 ottobre


Ecco perché i fascisti islamici hanno paura del Nobel della Pace

Amir Taheri

16 ottobre


Date uno status giuridico ai prigionieri di Guantanamo

Il New York Times su Guantanamo

16 ottobre


Parolaio Italiano

E’ uscito a marzo, mi era sfuggito. Il libro di Pierluigi Battista che raccoglie il meglio di dieci anni del suo Parolaio è imperdibile.

16 ottobre


Don’t leave me now (71 per cento)

Secondo sondaggio Gallup tra gli abitanti di Baghdad.

16 ottobre


Politico

Ora pare che dare del mafioso a qualcuno sia “un giudizio politico”.

15 ottobre


Superpippa

Viva la faccia. Superpippa Channel. Su Sky.

15 ottobre


Come erano belli i tempi in cui gli indagati si suicidivano

Il Foglio, 15 ottobre


Come sempre sono completamente d’accordo a metà con Luca Sofri

Anche lui crede che chi non ha citato Diaco per nome e cognome nel riferire in quale trasmissione Luciano Violante ha detto quelle scemenze che sappiamo, sia stupidino. Di più, aggiungo io: ci sono anche quelli, e credo lo facciano per invidia, che storpiano il nome, lo definiscono dj, dicono che sia un efebo (Aldo Grasso) o fanno finta di non ricordarsi il nome (Maria Latella). Più che stupidini. Ehi, è un vostro collega. Fa il vostro stesso lavoro. Solo che ogni tanto gli capita di fare un colpo giornalistico.
Non sono d’accordo con il terzista Luca quando dice che questo atteggiamento stupidino sia speculare a quello del medesimo Diaco che si loda e s’imbroda. Ecco, non sono d’accordo. Diaco fa benissimo. O dovrebbe farsi bastonare e pure tacere?

15 ottobre


Poi non dite che non ve l’avevo detto/2

ARABIA SAUDITA: 50 ARRESTI IN MANIFESTA A RIAD /ANSA
UN EVENTO PIÙ UNICO CHE RARO NEL REGNO CONSERVATORE
(ANSA) – ABU DHABI, 14 OTT – La polizia saudita ha arrestato

oggi una cinquantina di manifestanti durante una più unica che
rara manifestazione di protesta a Riad, dove gli oppositori
politici invocavano libertà e riforme sociali, in concomitanza

con lo svolgimento dei lavori della prima conferenza araba sui

diritti umani in corso da ieri proprio nella stessa capitale.
La protesta, un evento unico nella storia di questa
tradizionale e assoluta monarchia, è stata dispersa dai

poliziotti a colpi di manganello e colpi di pistola in aria

15 ottobre


L’Iraq è libero

La stampa estera non se ne è accorta

Il Foglio, 14 ottobre


Poi non dite che non ve l’avevo detto

Il Foglio, 14 ottobre


Leggere Berman

Sul Corriere, pagina 3, non online. Spiega tutto. Così come spiegò tutto a me in un’intervista del 3 luglio.
Questo è il suo libro, presto anche in Italia.

14 ottobre


Vita da blogger

Risposta a Guia Soncini

14 ottobre


Imbrogliones

Il Foglio, 14 ottobre


Perché siamo entrati in guerra

Lungo articolo di Robert Kagan e Bill Kristol

14 ottobre


Ultima parola su Arnold

13 ottobre


Bernardo piace al New Yorker, The Dreamers no

Critic at large

13 ottobre


American Ground

Il Foglio, 11 ottobre


Trovato il nuovo Gian Antonio Stella

Il Foglio, 11 ottobre


Stasera il titolare non potrà vedere L’Isola dei Famosi

Perché andrà a Otto e Mezzo. Pu…a Eva.
Invece che deliziarsi con Susanna Torretta dovrà vedersela con il direttore di Newsweek Fareed Zakaria, una specie di Luca Sofri americano.
PS
Il mio amico Luca Sofri è come Fareed Zakaria, terzista, e scrive queste cose. Ma con lui non mi sono ancora spiegato. Lui sostiene questo rispetto al mio modo di ragionare: “Sostengo che se qualcuno fa o dice una cosa giusta, è di quello che dobbiamo parlare, e non di chi è lui o perché lo fa in contraddizione con altre che hanno dette. O con altre che hanno fatte”. Sono d’accordo. Io infatti lo critico perché di tanto in tanto dice cose “sbagliate”, non giuste, in contraddizione con le altre giuste che ha sempre detto. Quello che descrive non sono io, è lui o Fareed Zakaria. Per esempio dice che è giusto lottare contro le dittature, ma se ad abbatterle è Bush gli fa un po’ senso.
PS 2
Luca Sofri rettifica:
“Sei bugiardo, e ho le prove tv”.

10 ottobre


Il contrordine

Il Foglio, 10 ottobre


Per una volta

10 ottobre


Esportare i blog

Ormai è finita. Tutti hanno un blog, c’è anche chi ne ha una mezza dozzina.

10 ottobre


La sindrome di Taricone

9 ottobre


Serra è pronto per lo Spectator

Il Foglio, 9 ottobre


Sinceramente non tuo

Capital, ottobre


Il giornale dei Radical In

Il Foglio, 8 ottobre


Una sinistra così non l’avremo mai

8 ottobre


Schwarzy ha vinto

Ha vinto la destra? No, ha vinto la sinistra.

8 ottobre


Moderati elogi

8 ottobre


Un’altra bella prova del sedicente sindacato dei giornalisti

8 ottobre


Scontrini

Redazionalmente corretto.

Il Foglio, 7 ottobre


Fenomeni

Secondo il Manifesto, il referendum sul governatore califroniano, cioè un atto di democrazia diretta, è (titolo a tutta pagina) una “Prova di tirannia dal basso”.
Qui la scheda del voto (è fantastica, io ho un dubbio tra i libertaio che fa l’ufficiale delle tasse e e Gino Martorana, proprietario di ristorante.
Slate ha chiesto a un paio di agenzie di disegnarla meglio. Ecco il primo esempio, ecco il secondo. ecco il terzo.

Verdurin
Saremmo nazisti.

7 ottobre


Masada

In elogio di John Zorn

7 ottobre


Khomeini

Il nipote. Intervista a Christopher Hitchens, al quale dice che spera che gli Usa invadano l’Iran.
Qui il resoconto dell’incontro di Washington tra Khomeini e i neocon.

7 ottobre


Costituzione

Quella irachena. David Brooks sul Nyt e John Cullinan su National Review.

7 ottobre


Emmebingsten

7 ottobre


Corriere neocon

Due ottimi articoli sul Corriere sui neocon. Sabato Stefano Montefiori sulle pagine di cultura, e oggi Ennio Caretto racconta questo editoriale di William Kristol, che racconta la guerra all’interno dell’Amministrazione Bush, tra i conservatori che lavorano con Bush padre e gli idealisti neocon.

6 ottobre


Sono di sinistra (è la sinistra a non esserlo)

Un simpatico corrispondente di Sabelli Fioretti mi fa molti complimenti. Imbarazzante il fatto che conoscesse me, e non Francesco Merlo. Grazie. Ma io sono di sinistra.

6 ottobre


Amy Sohn

Grazie a Leibniz si scopre come è fatta, o come vuole far credere sia fatta, la bravissima clone di Carrie Bradshaw del New York Magazine.

6 ottobre


Editore al Pantheon

Come già scritto su Camillo sei mesi fa, Michael Wolff – recensore del mondo dei media per il New York Magazine – si vuole comprare il giornale per il quale scrive. Intanto va ogni giorno a pranzo da Michael’s a Midtown, che è il Fortunato al Pantheon di New York.

6 ottobre


L’arma di distruzione è la dittatura

Il Foglio, 4 ottobre


Scuse a Bonini & D’Avanzo

Nel Red. Corr. di oggi c’è un errore grossolano: l’Antonio Volpe citato da Rep, non può essere stato intervistato dall’Espresso, visto che l’Espresso ha intervistato Guido Longo. Scuse a tutti.
(Martedì anche sul Foglio).
Qui il Red. Corr. mondato dell’errore.

4 ottobre


Jazz

Solo dischi italiani

Il Foglio, 4 ottobre


Ottone e l’inchiesta di un certo stile

Redazionalmente Corretto

Il Foglio, 3 ottobre


Paolo Guzzanti sullo Spectator

Problemi per Blair?

3 ottobre


Molinari come Simenon

Altri due libri:
La libertà e i suoi nemici – Intervista a Michael Walzer di Maurizio Molinari (Laterza)
No Global? sempre di Maurizio Molinari (Laterza)

3 ottobre


Un amico di Galante Garrone a Sanremo

A quel punto non ci sarebbe più la vergogna nazionale

3 ottobre


Neocon a Roma

2 ottobre


Redazionalmente corretto

Il Foglio, 2 ottobre


Libri imperdibili in uscita

Koba il terribile di Martin Amis (Einaudi)
(qui la recensione di quando uscì in Inghilterra)
Zuckerman scatenato di Philip Roth (Einaudi)
American Ground di William Langewiesche (Adelphi)
L’adorabile Stendhal di Leonardo Sciascia (Adelphi)
Politics di Adam Thirlwell (Guanda)

2 ottobre


Antiberlusconerie americane

Alexander Stille sulla New York Review of Books fa un mazzo così al Cav. Le prove? Un libro di Paul Ginzborg e uno di Tobias Jones. Michael Wolff sul New York mag, fa un ritratto durissimo del Mogulissimo.

2 ottobre


Non c’è niente di cui essere Fiera

Qualcuno dovrebbe intervenire per impedire gli abominii editoriali in edicola da oggi.

2 ottobre


Va via il direttore del più bel giornale inglese

Charles Moore lascia il Daily Telegraph per andare a scrivere la biografia autorizzata di Maggie Thatcher.
(Quando gli Smiths stupidamente cantavano:
The kind people
Have a wonderful dream
Margaret On The Guillotine
Cause people like you
Make me feel so tired
When will you die ?
And people like you
Make me feel so old inside
Please die)


Redazionalmente corretto

Il Foglio, 1 ottobre


Il Jefferson iracheno

Il Foglio, 1 ottobre

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter