Camillo di Christian RoccaCome votano i foglianti (e come non voto io)

Si aprono le urne e, come ogni anno, i giornalisti del Foglio dicono apertamente chi votano. Sul Foglio trovate tutto, qui. Ecco, la mia dichiarazione di (non) voto:
“Avrei votato Veltroni, se avesse avuto il coraggio di scaricare non solo i comunisti, ma anche i magistrati e i loro cantori travaglieschi che da quindici anni ribaltano la volontà democratica degli italiani a colpi di avvisi di garanzia. Il Polo, o come
si chiama, non è mai stato così impresentabile. Gli altri sono caricature. Resta la lista pazza. Sono contrario all’aborto, ma favorevole alla 194 e alla libertà (vigilata) di scelta. Credo che la battaglia culturale sia buona e giusta e il libro di Adriano Sofri non è riuscito a convincermi del contrario. Non l’avrei portata in Parlamento, ma voterei con entusiasmo Giuliano Ferrara premier. Sono residente all’estero, non potrò farlo”.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter