Dunque, ho ascoltato con attenzione e partecipazione il nuovo disco "pinkfloydiano" dei Coldplay. Primo: non è "pinkfloydiano", ma ha solo qualche datata schitarrata alla The Edge degli U2. Secondo: è il più brutto disco dei Coldplay. C’è solo una canzone carina, Viva la Vida, forse anche "42" (la numero 4). Per il resto è un disco tra i più inutili che abbia sentito negli ultimi tempi. Please, fix it.
P.S.
Ah, sì, insieme all’ultimo dei Portishead.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter