Camillo di Christian RoccaLa Pravda della Sera

Quel ramo dell’ufficio stampa degli indossatori di scudetti altrui che cucina le pagine dello sport del Corriere della Sera, oggi ha prodotto, per la penna del suo caporedattore, un formidabile corsivo che solo un esperto di cremlinologia sarebbe in grado di decifrare (come al solito sul sito del Corriere è impossibile trovare l’artefatto, probbilmente per disposizione del Kgb). Allora, leggetevi l’articolo sul giornale di carta e sappiate che Daniele Dallera voleva scrivere questo: "Moggi è un porco, ci ha rubato gli scudetti e reso infelice le domeniche della nostra mezza età. Ora invece è tutto molto bello. Ma, attenzione, anche se non si vede, il porco c’è ancora (come si spiega, sennò, la sconfitta di domenica?). Ma, tranquilli, a vigilare ci siamo noi dell’ufficio stampa. Pronti, soprattutto, a insabbiare qualsiasi infamia possa ledere l’onore delle ex vittime del porco. Forza Inter".

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter