Falafel CafèIsraele, boom delle pillole contro l’impotenza

Gl’israeliani? Un popolo d’impotenti. Almeno a letto. A dirlo è il Maccabi Health Services che, presi i numeri dal 2005 al 2010, ha calcolato come il consumo di farmaci contro la disfunzione erett...

Gl’israeliani? Un popolo d’impotenti. Almeno a letto. A dirlo è il Maccabi Health Services che, presi i numeri dal 2005 al 2010, ha calcolato come il consumo di farmaci contro la disfunzione erettile sia aumentato del 110%, mentre quello dei consumatori del 53 per cento.

Viagra, Cialis e Levitra sono le pillole più consumate e costano all’incirca 38 euro a confezione. Soldi che non vengono rimborsati, visto che questa categoria di farmaco non rientra in quella della mutua prevista dal sistema sanitario israeliano.

Cos’è cambiato negli ultimi anni? Secondo molti esperti sono successe due cose: da un lato la popolazione è invecchiata, dall’altro è venuto meno un senso di disagio e di vergogna che ha sempre interessato quella fascia di uomini con problemi erettili e che non gli consentiva di rivolgersi a un andrologo e poi comprare le medicine.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta