TeardropPrimo Maggio

Negozi aperti. Negozi chiusi. Negozi un po’ aperti. Negozi un po’ chiusi. La morte di Osama Bin Landen servirà per equiparare i giornalisti della carta stampata agli altri lavoratori che ieri, 1° m...

Negozi aperti. Negozi chiusi. Negozi un po’ aperti. Negozi un po’ chiusi. La morte di Osama Bin Landen servirà per equiparare i giornalisti della carta stampata agli altri lavoratori che ieri, 1° maggio, hanno esercitato la propria professione.

Oggi i quotidiani non sono in edicola e la morte del terrorista sarà raccontata dal web, la tv e la radio. L’assenza della carta stampata è di fatto un fallimento. Gli editoriali che i direttori scriveranno domani avranno lo stesso sapore del pesce scongelato.

I giornalisti, quelli bravi, dovrebbero raccontare il mondo che cambia e sapersi adeguare al presente storico. Oggi è impensabile fermare i servizi per un’ideologia. Il mercato detta le leggi e premia chi si impegna. La morte di Bin Landen è uno di quelle notizie che fa vendere di più. Il 2 maggio 2012 i giornali usciranno regolarmente. E’ la domanda che cambia il futuro. L’offerta, spesso, non è all’altezza delle aspettative.

 https://www.youtube.com/embed/FkXCOAfpOa4/?rel=0&enablejsapi=1&autoplay=0&hl=it-IT 

“Ero dentro la mia realtà con un senso eccitato di morbida libertà. Ero dentro la mia realtà e la vita nei pressi era solamente un’entità”. (Primo Maggio, Marlene Kuntz)

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta