Blog Notes di MartaConoscenza e stupore. Sorpresa e ironia. Sfida e equilibrio.

Vedendo l'immagine di primo impatto si identifica subito il particolare principale raffigurato, ed è questo a catturare l'attenzione. Al senso di rassicurazione che sempre suscita la conoscenza, pe...

Vedendo l’immagine di primo impatto si identifica subito il particolare principale raffigurato, ed è questo a catturare l’attenzione. Al senso di rassicurazione che sempre suscita la conoscenza, però, si immischia poco dopo un attimo di stupore: ma se è un’albero, cosa sono quelle linee orizzontali verdi e rosse proprio sotto ai rami? e se è una scarpa, perchè sta in una gabbia cilindrica a sua volta sorretta da un palo e circondata da uno sfondo rosso fuoco? sono le opere di Paolo Manazza, pittore e giornalista nonchè autore di saggi di critica, esposte fino al 26 novembre a Milano alla Click Gallery (via Privata Maria Teresa 11) nella personale “Paesaggi dell’anima contemporanea” curata da Francois Inglessis. Il senso di stupore è motivato dal fatto che questi lavori non appartengono ad un unico genere artistico: pittura e fotografia sono mischiate in modo così illusorio da risultare ironico. Una sfida per l’artista, che si dice un amante della pittura e che ha voluto forzare se stesso accostando le sue naturali capacità ad un linguaggio a cui è meno avvezzo, la fotografia. Una sfida anche per le due tecniche, disegno e fotografia, che nella tela cercano di guadagnarsi l’una contro l’altra le maggiori attenzioni, anche se lo straordinario equilibrio con cui sono avvicinate, non permette, alla fine, che una abbia la meglio sull’altra. Il risultato sono opere non autoreferenziali, anzi: c’è un grande vociare, tra le discussioni che avvengono all’interno di ogni tela e il dialogo che ciascuna apre con il visitatore, intento e affascinato nello scindere l’immagine in varie parti e allo stesso a goderne dell’insieme.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta