GengisVite parallele

"Il Paese è in rovina. E lui non può scegliere. Solo obbedire. All'ordine straniero. Disobbedire è morire. Non resistere è la premessa della pacificazione. Della rinascita e dell'indipendenza futur...

“Il Paese è in rovina. E lui non può scegliere. Solo obbedire. All’ordine straniero. Disobbedire è morire. Non resistere è la premessa della pacificazione. Della rinascita e dell’indipendenza future”.

Vite parallele. Il Commissario Monti e il Maresciallo Pétain.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta