Liberiamo MilanoLa mia campagna su Twitter contro (questo) Ecopass

Volete l’Area C? Io no. Per questo ho deciso, questo dicembre, di passare a vie di fatto, cioè di indire una raccolta firme per un referendum. Lo scopo è abolirla, annullando la delibera. Ho tre bu...

Volete l’Area C? Io no. Per questo ho deciso, questo dicembre, di passare a vie di fatto, cioè di indire una raccolta firme per un referendum. Lo scopo è abolirla, annullando la delibera. Ho tre buone ragioni e 30.000 firme da raccogliere entro il 20 maggio 2012. Quali sono le mie buone ragioni?

La prima è questa: la delibera della giunta Pisapia nasce da una visione – a mio avviso – insufficiente del problema ambientale. Non parla, se non di sfuggita, della questione delle Pm10, né asseconda le volontà espresse nel referendum cittadino di giugno. L’intenzione, a ben guardare, sembra essere solo quella di fare cassa.

La seconda, invece, è la discriminazione creata da questo sistema. Chi è fuori dalla ZTL è considerato – non si capisce perché – un cittadino di serie B. Così recita la delibera 2526/2011 a pag. 38: «I residenti all’interno della ZTL rappresentano un gruppo di cittadini facilmente individuabile che si trovano (…) a beneficiare maggiormente del provvedimento adottato». A compensare questo beneficio allora si decide un provvedimento che va a colpire negozianti ed esercenti dentro alla ZTL.

Infine, non bastassero queste due ragioni, c’è la terza: la delibera è temporanea. Dura un anno e mezzo. Ma sufficiente per creare effetti negativi e non facilmente riparabili.

Volete il referendum? Bene. Ecco il testo: “”Volete voi la revoca, ai sensi dell’art. 12 dello Statuto del Comune di Milano, della delibera di Giunta Comunale n. 2526/2011 del 4.11.2011 avente ad oggetto: “Misure di contenimento del traffico veicolare. Nuova disciplina, avente carattere sperimentale, di accesso alla ZTL Cerchia dei Bastioni. Immediatamente eseguibile.”?”

Non bastasse, mi sono anche tuffato su Twitter. Mi troverete anche là. Ed ecco, allora, cosa ho twittato finora, con l’hashtag #nonCtassate, @carlomasseroli

– #areaC atm #milano non e’ pronta. 20 treni del 1964 da sostituire 10 nuovi da acquistare #nonctassate

– Il centro di #Milano è in zona retrocessione, tra poco finirà in AreaC. Grazie @giulianopisapia#nonCtassate

– #areaC inefficace per #ambiente e #traffico tradisce #referendumgiugno #nonctassate

– #areaC inefficace per ambiente e traffico (vedi dati Londra). Lettera #pisapia ai milanesi da stato etico #nonCtassate lasciateci #libertà

– #areaC è scelta #pisapia non milanesi. Lasciamo che i milanesi si esprimano con #referendum #nonCtassate non temete #libertà

– Vento forte aria pulita. #milano si ribella a inutili provvedimenti come#areaC #nonCtassate

– Interessante su #areaC ed esperienza londinesehttp://goo.gl/TRfNw Da far leggere anche a @Pisapia #nonCtassate

– Ci voleva1sindaco di sinistra x permettere di entrare in centro solo a ki ha i soldi e paga! #nonctassate #AreaC

– #areaC #atm non pronta e senza mezzi. #pisapia forza i lavoratori che alzano il prezzo goo.gl/mCg7yChi pagherà ? #nonCtassate

– C stringeremo di più. Nei vagoni della metro #nonCtassate #AreaC

– #areaC #Milano 0,61 cent/kmq Londra da 0,21 a 0,43 Stoccolma da 0,24 a 0,34 Milano costa il doppio! #nonCtassate

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta