Un pugno di moscheSomalia, “the Crisis is not over!”

Il 3 febbraio José Graziano da Silva, il nuovo direttore generale della FAO ('Food and Agriculture Organization), appena rientrato dalla Somalia, ha chiarito che "The crisis is not over". La crisi...

Il 3 febbraio José Graziano da Silva, il nuovo direttore generale della FAO (‘Food and Agriculture Organization), appena rientrato dalla Somalia, ha chiarito che “The crisis is not over”. La crisi non e’ finita, sebbene l’ONU abbia appena dichiarato la cessazione dello stato di ‘famine’: un criterio di carestia meramente ‘contabile’, basato su cinici conteggi di vittime e bisognosi.

Ancor oggi due milioni di esseri umani hanno urgente bisogno di razioni alimentari d’emergenza per non venire falcidiati dalla fame. Altre risorse di cibo sono necessarie a scongiurare la malnutrizione cronica di milioni di bimbi, altrimenti condannati alla disabilita’.

Soprattutto, e’ ora il caso di sviluppare e attuare una strategia volta a interrompere il ciclico ripetersi di questo tipo di crisi in quella zona. “Non possiamo evitare le siccita’, ma possiamo organizzare misure per prevenire che ad esse conseguano le carestie”, ha ricordato Graziano da Silva.

Per maggiori informazioni:

http://www.fao.org/news/story/en/item/122091/icode

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta