Il treno Italo sbarca al Giro d’Italia

Neanche il tempo di esordire sui binari, con polemiche classiste e Wifi capriccioso al seguito, che il treno veloce di Montezemolo già si esercita come sponsor nel mondo dei grandi, precisamente a...

Neanche il tempo di esordire sui binari, con polemiche classiste e Wifi capriccioso al seguito, che il treno veloce di Montezemolo già si esercita come sponsor nel mondo dei grandi, precisamente al Giro d’Italia. Nelle ultime ore infatti Ntv ha ufficializzato un accordo di due anni (e opzione per il terzo) con RCS Sport, proprietaria dei diritti del Giro, in partenza sabato 5 maggio.

L’intesa prevede che il leprotto di Italo svetti sulla maglia rossa (non più rosa dal 2010) indossata dal leader della classifica a punti nella corsa di ciclismo più blasonata d’Italia. Il brand del supertreno seguirà i corridori per 21 tappe nei 3.476 chilometri da percorrere fino al 27 maggio, mentre Italo cercherà di strappare a Trenitalia altri viaggiatori sulla Napoli-Milano, unica tratta (per ora) in cui il leprotto nazionale fa concorrenza allo Stato.

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Studenti 60€
Amici 120€
Sostenitori 600€
Benefattori 1200€
Maggiori Informazioni