SportivaMenteCall me maybe, in piscina e se capita

La federazione USA di nuoto ha avuto una idea intelligente per quanto un po' ruffiana, di mettere in rete un divertente filmato in cui atleti, digenti e allenatori cantano Call me maybe, tormentone...

La federazione USA di nuoto ha avuto una idea intelligente per quanto un po’ ruffiana, di mettere in rete un divertente filmato in cui atleti, digenti e allenatori cantano Call me maybe, tormentone della canadese Carly Rae Jepsen.

E il successo è subito arrivato per un vero hit olimpico.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta