Doppio (s)maltoRenzi sul camper fa tanto Stranamore

Oggigiorno ormai i politici non sanno più che inventarsi per fare campagna elettorale. Matteo Renzi è partito da Verona oggi per il suo sfavillante viaggio in giro per l’Italia per auto-promuoversi...

Oggigiorno ormai i politici non sanno più che inventarsi per fare campagna elettorale.

Matteo Renzi è partito da Verona oggi per il suo sfavillante viaggio in giro per l’Italia per auto-promuoversi in vista delle primarie del Pd.
Vedendo le foto del camper, di tutto si può dire eccetto che sia bello… l’allestimento alla Gran Guardia Verona dove ha fatto il suo discorso inaugurale è moderno, cartelli american-style bicolori, rosso-blu che fanno molto Obama-Romney!

Ma il camper…che dire? Capisco che organizzare sempre qualcosa di diverso e di impressionante (nel senso che rimane nella mente delle persone) non è sempre facile, qualcuno ci prova con il pullman che ricorda la gita alle elementari…chissà se ti chiedono di portare il pranzo al sacco nel tuo zainetto Invicta a righe?! Altri con le crociere che fanno molto Costa Concordia… chissà quale genio della comunicazione gliel’ha consigliato!?
Eh, insomma, Renzi, si butta alla guida del suo camper e via per tutto il Nord Italia a cercare di rottamare il vecchio per il nuovo.

Quindi me lo vedo, povero Renzi, in tempi di grame campagne elettorali dal punto di vista economico, alla guida del suo camper con la moglie di fianco che gli fa da copilota e gli indica le uscite autostradali, gli orari della ZTL delle varie città per entrare senza beccarsi la multa, che compila i gratta e vinci del posteggio e le note-spese carburante!

Però una cosa non mi sconfifera… il camper mi fa tanto “Stranamore”… appena lo vedo mi viene in mente la canzone dei Beatles che faceva da sottofondo al programma!

È una cosa automatica, purtroppo, adesso quando vedrò Renzi scendere dal camper nella mia mente risuonerà “Love, love, love is all you need” e mi aspetterò che lui vada in cerca dell’amata da riconquistare… Sarà l’Italia?