L’errore in rassegnaAtleticamente parlando…

Nel comunicato di lancio di un programma sportivo si parla di un’atleta. Voi direte… che c’è di strano o di sbagliato? L’apostrofo. Perché chi ha scritto quel comunicato avrebbe dovuto usare l’arti...

Nel comunicato di lancio di un programma sportivo si parla di un’atleta. Voi direte… che c’è di strano o di sbagliato? L’apostrofo. Perché chi ha scritto quel comunicato avrebbe dovuto usare l’articolo indeterminativo maschile. Prima di fucilarmi sulla pubblica piazza, aspettate di leggere il perché di quello che dico. Atleta, come dice il vocabolario, è un sostantivo maschile e femminile. Il che vuol dire che, per distinguere il genere, devo per forza ricorrere all’articolo e/o all’aggettivo che lo accompagna. Articolo maschile, atleta uomo; articolo femminile, atleta donna. Ed ecco, quindi, che arriviamo al dettaglio dell’errore. L’atleta che il giornalista presenta nel comunicato è un uomo. E quindi, un deve essere semplicemente un.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter