Storia MinimaAtti vandalici contro la Sinagoga, Pizzarotti tace da giorni

A Parma sonno preoccupati per “L’aria che tira” e infatti è in corso un sondaggio (avviato da domenica 4 novembre e che si concluderà il prossimo 25 novembre) in cui, come si legge nel comunicato p...

A Parma sonno preoccupati per “L’aria che tira” e infatti è in corso un sondaggio (avviato da domenica 4 novembre e che si concluderà il prossimo 25 novembre) in cui, come si legge nel comunicato postato nel portale del Comune “i cittadini potranno esprimere la loro opinione sul tema della qualità dell’aria, e scegliere a quante domeniche aggiuntive al mese applicare la limitazione.”

Tutto questo rientra in quella democrazia partecipata cui il sindaco Federico Pizzarotti e la nuova giunta tengono molto.
Anche la campagna per la sensibilizzazione dei rifiuti nell’ambito della “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, come si legge sempre sul Portale del Comune, va con grande impegno seguendo due progetti .
Il primo Disimballiamoci volto a sensibilizzare i cittadini in merito agli imballaggi ed alle ricadute sui cittadini in termini di costi.
E il secondo Ricompostiamoci: volta a promuovere il compostaggio domestico.
Insomma un impegno rilevante sul piano della qualità della vita.

Niente invece si trova su quelle pagine e a quanto pare di capire niente ha detto l’amministrazione comunale, a cominciare dal Sindaco Pizzarotti, sugli atti vandalici compiuti tre giorni fa nei confronti della Sinagoga di Parma.
Evidentemente non rientrano né negli imballaggi né nel compostaggio domestico. E’ così complicato, disdicevole, problematico provare a dire due parole? Per esempio: Un comunicato potrebbe essere un’idea?
Sono impertinente se provo a connettere questo silenzio con l’appartenenza politica del Sindaco di Parma?
Allora Pizzarotti: Ci sei? Sei connesso?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta