(In)ClementiRitrova la democrazia: comincia dalle Primarie. Votare è facile, votare è segreto.

Domani il centrosinistra ha organizzato le primarie. E, come avviene nei grandi Paesi del mondo, tutti i cittadini, iscritti o meno a partiti politici, possono a partecipare e votare per uno dei ci...

Domani il centrosinistra ha organizzato le primarie. E, come avviene nei grandi Paesi del mondo, tutti i cittadini, iscritti o meno a partiti politici, possono a partecipare e votare per uno dei cinque candidati.

Il votare è il primo segno di voler cambiare e raddrizzare le gambe storte di un Paese che, dopo la meritoria cura di credibilità che il Governo Monti ci ha dato grazie al Presidente Napolitano, vuole e deve ritrovare se stesso nel voto, e così, facendo, ritrovare la sua democraticità.

Inizia con le primarie di domani.

Il voto è semplicissimo: basta presentarsi nei seggi allestiti (li trovi qui) portando con sé la carta d’identità, la tessera elettorale e due euro. Niente di più.

Naturalmente, il voto è segreto, perché i dati sono coperti dalla privacy (come confermato dalla Delibera del Garante della Privacy del 31 ottobre 2012). Quindi nessuno sarà “schedato”, a maggior ragione contro la propria volontà.

Cosa aspetti quindi? Ritrova la nostra democraticità. A partire da domani mattina: comincia dalle Primarie!

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta