KodeuropaEuropa impotenza civile

A questo giro mi è venuto più facile caricare una canzone, e la potete sentire qui sopra. Il refrain è anche il titolo del mio primo post su questo blog, giusto per dare un'idea.  Gli Imperium s...

A questo giro mi è venuto più facile caricare una canzone, e la potete sentire qui sopra. Il refrain è anche il titolo del mio primo post su questo blog, giusto per dare un’idea.

Gli Imperium sono un gruppo molto conosciuto nella destra radicale italiana, e hanno un afflato piuttosto “europeista”, nel senso ormai abituale per questo blog. Un’altra canzone molto significativa della loro produzione è “Belfast”, il cui ritornello è inequivocabile: “svegliati Europa ed ascolta, il canto dei tuoi figli in rivolta”. Ho volutamente scelto il video più sobrio, senza immagini riconducibili a idologie, persone o cose di una certa fazione politica. Quelli “di area” li trovate tra i suggerimenti una volta che avete finito il video. La citazione iniziale è tratta da Europa di Lars von Trier, ma non vi dico cosa significa perché anche il film merita.

Il kodeuropa è anche questo, l’abusata definizione di Europa delle patrie, le tappe storiche che hanno segnato la vita e la civiltà europee, le città più “di confine”. Tra due imperi, s’intende. E quindi “Americani a casa, compagni nella steppa!” perché qui in mezzo ci siamo già noi Europei, è il significato sottinteso. Un’Europa imperiale, ma non à la Zielonka, beninteso. Buon ascolto.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta