SicilianamenteSilenzio “sindacale” ai piedi dell’Etna. Chi ha voglia di “Primavera”?

Dopo Berretta, Bianco. Forse. "Se nelle prossime settimane, rileverò la voglia di accogliere una nuova sfida da parte dei miei concittadini e l'impegno per una battaglia politica di grande livello ...

Dopo Berretta, Bianco. Forse. “Se nelle prossime settimane, rileverò la voglia di accogliere una nuova sfida da parte dei miei concittadini e l’impegno per una battaglia politica di grande livello tra i miei compagni di partito, sarò pronto a scendere in campo”.

Con queste parole, Enzo Bianco, affronta il tema delle prossime comunali in occasione dei consueti auguri natalizi.

E qui sorge il dubbio. Con quale schieramento si dovrebbe presentare il “primaverile” Enzo Bianco? il PD logorato da lotte intestine o ripiegare su liste civiche di maggiore impatto sociale?

Il mistero regna sovrano, in attesa di gustosi dettagli dei prossimi mesi. Se nel centrosinistra sembra muoversi qualcosa, nel centrodestra tutto tace.

Il tentativo del consigliere comunale pidiellino Nuccio Condorelli di proporre delle primarie del centrodestra per scegliere il candidato sindaco, è abortito nel silenzio.

E le notizie appaiono più che scarne. Pogliese? Stancanelli? Nessuna notizia certa. Voci di corridoio raccontano di uno Stancanelli lasciato solo dal suo partito, e di un centrodestra in pieno stato confusionale.

Ma la poltrona di sindaco è meta ambita, quindi, sotto a chi tocca.

Stay Human

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta