MultiKulturaLe seconde generazioni arrivano in Parlamento

In questi giorni si sta facendo un gran parlare di come sarà formato il nuovo Parlamento italiano e allo stesso tempo si sta facendo un gran parlare dalle facce che rappresenteranno i cittadini ita...

In questi giorni si sta facendo un gran parlare di come sarà formato il nuovo Parlamento italiano e allo stesso tempo si sta facendo un gran parlare dalle facce che rappresenteranno i cittadini italiani alla Camera e al Senato. Oggi voglio parlarvi della storia di due candidati del Partito Democratico. Lei candidata per il Pd alla Camera nella Regione Marche e lui sempre alla Camera ma in Campania 2. Si chiamano Beatrice Brignone e Khalid Chaouki. Lei è nata a Senigallia, in Provincia di Ancona, mentre lui è nato a Casablanca, in Marocco. Nelle rispettive circoscrizioni sono stati i primi dei non eletti e in tutte e due le circoscrizioni capolista è Enrico Letta, il quale dovrà scegliere se entrare dalle Marche o dalla Campania. Dalle ultime indiscrezioni sembra proprio che quest’ultimo opterà per le Marche. Questo comporta che in Parlamento entri Khalid e rimanga fuori Beatrice. Ma lei è contenta lo stesso.

Appena arrivata la notizia infatti, la candidata marchigiana ha scritto sulla sua pagina facebook: “Non ne sono sicura, ma credo che Letta abbia optato per restare nel collegio Marchigiano. Quindi io sono fuori, ma grazie a questa scelta in Campania entra questo ragazzo (Khalid Chaouki n.d.r.), classe 1983 di origine marocchina. Le seconde generazioni arrivano in Parlamento e secondo me è molto più importante la sua elezione della mia. In bocca al lupo, sperando che sia solo l’inizio anche per questa “nuova generazione”!”

Come dice Beatrice “le seconde generazioni arrivano in Parlamento” nell’augurio che questo serva per voltare pagina sul tema dell’immigrazione, figlia delle politiche disastrose di questi ultimi anni.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta