Un pugno di mosche“It was cold”

"Homeless", Ti dice qualcosa? Il titolo di un nuovo film americano? Nein. Vuol dire, semplicemente, "senza tetto". Quindi? Senza tetto, d'inverno, "it is cold". Fa freddo, anche se è facile non fa...

“Homeless”, Ti dice qualcosa?
Il titolo di un nuovo film americano?
Nein.
Vuol dire, semplicemente, “senza tetto”.
Quindi?
Senza tetto, d’inverno, “it is cold”. Fa freddo, anche se è facile non fare caso ai cartoni le lane i giornali sotto cui gli “homeless” si rifugiano ai margini della strada, possibilmente vicino a un lampione per evitare aggressioni nottetempo.
Allora?
In un cinema tedesco è stato fatto un esperimento. Gli spettatori hanno trovato una coperta su ogni poltrona, in sala. Spento il riscaldamento, la temperatura è scesa a 8′ C.
E invece dei soliti “trailer”, é stato proiettato un breve video dedicato ai senzatetto come protagonisti. Si é poi chiesto agli spettatori in sala, “cosa si prova a resistere a una temperatura di 8 gradi?”
Su ogni coperta era stampato un qr-code tramite il quale i presenti hanno potuto fare la loro donazione per aiutare i senzatetto.
Quasi meglio di pop-corn e Coca-Cola, un eufemismo

Il video, su http://www.shotmcn.com/blog/2013/03/04/frozen-cinema-ambush-in-gemany-to-help-homeless

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta