Dialoghi semiseriAboliamo il Porcellum, adesso!

Abbiamo deciso volentieri di aderire alla petizione promossa dal'associazione politico culturale  AdessoMilano per abolire l'attuale legge elettorale, il famigerato Porcellum. Chi vuole fare altret...

Abbiamo deciso volentieri di aderire alla petizione promossa dal’associazione politico culturale AdessoMilano per abolire l’attuale legge elettorale, il famigerato Porcellum.

Chi vuole fare altrettanto può farlo qui (pagina della petizione) o qui (link alla stessa dalla pagina Facebook di AdessoMilano).

Un piccolo gesto, ma che può diventare importante se aderiamo in tanti.

Riportiamo in calce il testo della petizione.

@diegocorrado @marcoleonardi9

Noi chiediamo ai partiti -tutti- di provare la loro dichiarata volontà di cambiare una legge elettorale (il cosiddetto “Porcellum”, che espropria gli elettori di qualunque possibilità di scegliere i propri rappresentanti) facendo la cosa più semplice e diretta: abolendola subito.

La riforma della legge elettorale era già nell’agenda parlamentare della scorsa legislatura e la Consulta ne ha sottolineato più volte, l’ultima recentemente, i profili di incostituzionalità. La riforma è oggi nel programma del governo e tutti i partiti -anche quelli di opposizione- hanno dichiarato ripetutamente che l’attuale legge va cambiata perché priva il corpo elettorale di una effettiva possibilità di valutazione e scelta dei candidati ed è una delle cause dell’attuale stallo nella governabilità del paese.

Ma in realtà il nostro timore è che, ancora una volta, non ne verrà fuori nulla: i partiti non trovano l’accordo sui contenuti della riforma perché ognuno ne immagina una favorevole per sé.
La commissione dei saggi istituita dal Presidente Napolitano si è limitata a proporre un ventaglio di ipotesi divergenti.
E infine, l’idea che viene ventilata, di rinviare la riforma elettorale alla conclusione della Convenzione per la Riforma della Costituzione, vuol dire rimandarla a un tempo indefinito e a un esito assolutamente incerto.

QUINDI, SE NON SI FA QUALCOSA IMMEDIATAMENTE CI RITROVEREMO, TRA POCHI MESI O FORSE FRA UN PAIO D’ANNI, A RIVOTARE CON L’ATTUALE LEGGE ELETTORALE.

LA NOSTRA RICHIESTA
Il Parlamento approvi subito l’abolizione dell’attuale legge elettorale, come anticipo, dichiarazione e dimostrazione di una reale volontà di cambiamento, tagliandosi dietro le spalle i ponti di un nuovo voto con una legge invisa a tutti i cittadini italiani. L’abolizione dell’attuale legge elettorale richiederebbe due sedute parlamentari di poche ore e ripristinerebbe la legge precedente (il cosiddetto Mattarellum), che comunque, a detta di tutti, era di gran lunga migliore perché consentiva quanto meno agli elettori di conoscere individualmente i candidati, seggio per seggio, e di scegliere in base alle loro competenze, capacità, curricula.
L’adozione di questo provvedimento in ogni caso non impedirebbe successivamente –se il Parlamento lo vorrà- il varo di una più elaborata e complessa riforma, raccordata alle eventuali modifiche istituzionali che verranno.

MA INTANTO IL PORCELLUM SARÀ STATO ABOLITO SENZA RITORNO.

Chiediamo a tutti i Presidenti dei Gruppi Parlamentari -che a parole hanno dichiarato di voler abolire l’attuale legge elettorale- di aderire pubblicamente a questa proposta e di farsi parte attiva, visibile ed efficace nel promuoverne la approvazione in tempi immediati.
La realizzazione di questa proposta significherà agli occhi dell’elettorato di ogni parte e partito che la volontà di cambiamento dichiarata dalle forze politiche è reale e non semplicemente sbandierata.

In questo momento è essenziale evitare di offrire ai cittadini l’ennesima prova dell’incapacità della Politica di realizzare quanto promette.

Petizione promossa dall’Associazione politico-culturale Adesso!Milano

A:
Roberto Speranza, Capogruppo PD alla Camera
Lorenzo Dellai, Capogruppo Scelta Civica alla Camera
Parlamento Italiano
Gennaro Migliore, Capogruppo SEL alla Camera
Roberta Lombardi, Capogruppo M5S alla Camera
Renato Brunetta, Capogruppo PDL alla Camera
Giancarlo Giorgetti, Capogruppo LEGA NORD alla Camera
Giorgia Meloni, Capogruppo FRATELLI D’ITALIA alla Camera
Pino Pisicchio, Capogruppo MISTO alla Camera
Luigi Zanda, Capogruppo PD al Senato
Mario Mauro, Capogruppo Scelta Civica al Senato
Vito Claudio Crimi, Capogruppo M5S al Senato
Renato Schifani, Capogruppo PDL al Senato
Massimo Bitonci, Capogruppo LEGA NORD al Senato
Karl Zeller, Capogruppo PER LE AUTONOMIE PSI al Senato
Mario Ferrara, Capogruppo GRANDI AUTONOMIE E LIBERTÀ al Senato
Loredana De Petris (SEL), Capogruppo MISTO al Senato
VIA IL PORCELLUM, SUBITO!
Cordiali saluti,
[Il tuo nome]

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta