Piccolo Spazio VitaleFashion Notes : #1 Color combo

Me lo ripeto da diversi mesi, dovrei imparare a prendere appunti quando qualcosa mi colpisce ( non in fronte possibilmente). Capita che guardando un giornale o anche solo camminando per strada mi ...

Me lo ripeto da diversi mesi, dovrei imparare a prendere appunti quando qualcosa mi colpisce ( non in fronte possibilmente). Capita che guardando un giornale o anche solo camminando per strada mi venga un’idea e due secondi dopo aver detto ” Ah! Devo farci un post!” me la dimentichi. No, ma è bella la gioventù.

Questo succede anche quando vedo dei begli outfit e mi prometto di riproporli con il mio occhio e guardaroba soprattutto. Ovviamente dimentico anche quelli. Una volta avevo il computer stracolmo di cartelle di immagini, accatastate in meandri di altre cose. Meh. Non le guardavo mai.

Tutta la pappardella è per dirvi che “Fashion Notes” sarà il mio quaderno degli appunti che condividerò con voi. Una sorta di Fashion Moodboard di Rossana che a me piace tanto tanto.

Oggi comincio con una Color Combo, una di quelle un po’ insolite (magari voi vi vestite così tutti i giorni.. io non ci ho pensato prima, scusate). Sta di fatto che, per quanto bisogna stare attente al sottotono delle tonalità, shame on you se abbinate viola caldo a giallo freddo #sapevatelo, è un abbinamento abbastanza facile, non troppo visto, sta bene a tutte le carnagioni e vi innalza subito a io-so-tutto-della-moda.

Per leggere il post intero, clicca qui.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta