Parlare con i limoniPoesia per la libertà di stampa

Oggi è la Giornata Mondiale per la Libertà di Stampa.A Biagi e Montanelli. Agli inviati di guerra. A chi vive sotto scorta per aver raccontato segreti oscuri. Ai giornalisti russi che non possono...

Oggi è la Giornata Mondiale per la Libertà di Stampa.

A Biagi e Montanelli.

Agli inviati di guerra.

A chi vive sotto scorta per aver raccontato segreti oscuri.

Ai giornalisti russi che non possono fidarsi nemmeno della polizia.

Ai miei coetanei messicani o africani che vengono uccisi solo per aver aperto un blog.

A Giancarlo Siani.

Ai cronisti coraggiosi.

A chi viene minacciato e va avanti lo stesso.

A chi viene querelato e va avanti lo stesso.

A chi viene insultato, offeso, deriso per un articolo sgradito e va avanti lo stesso.

A chi viene cacciato.

A chi viene chiamato “merda” dai servi di partito perché ha criticato i loro idoli.

A chi si vede rifiutare un’intervista da un potente che ha paura.

A chi resiste.

A chi non si vende.

A chi lavora sottopagato.

A chi lavora gratis aspettando un contratto.

A chi crede ancora che il giornalismo possa cambiare il mondo.

A chi svolge questo mestiere solo per passione.

A chi svolge questo mestiere con rispetto.

A chi scrive solo al servizio del lettore, al servizio della verità.