Fashion Politan - www.thefashionpolitan.comIn “gita” sui tacchi: come insultare me stessa

"Scendiamo un attimo in tacco dodici per fare un paio di foto, poi risaliamo in camera per metterci le sneakers e ci facciamo un giro a Venezia". Certo. Scesero e non solo non risalirono più, ma co...

“Scendiamo un attimo in tacco dodici per fare un paio di foto, poi risaliamo in camera per metterci le sneakers e ci facciamo un giro a Venezia”. Certo. Scesero e non solo non risalirono più, ma cominciò a diluviare, e noi eravamo con delle scarpine comode comode.

Tutto ciò che ho sempre odiato: fare le “gite” con i tacchi. Ho insultato per anni le turiste che vedevo deambulare per le città a passo lemme lemme con le zeppe da bagascia o i tacchi a spillo da serata al Cocoricò. Eccomi qua ad insultare me stessa.
Poi la cosa non facile di Venezia è che la gente ti tira giù, non ti vede, e mi riferisco ai turisti. Eppure ho due spalle da fare invidia a Federica Pellegrini, due gambe che paio Del Piero e niente, la gente mi è venuta addosso. Eppure non mi ricordo di avere indossato un cartello “Colpiscimi”. O forse me lo aveva appiccicato qualcuno a tranello in fronte.

Vedi il post completo su Fashion Politan.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta