Banana MarketsAccidenti, è stato il mercato a comprare i diritti Rcs

Chi è stato? Diego Della Valle no. John Elkann no. Rupert Murdoch no. Axel Springer no. Pare strano, ma ad acquistare i diritti Rcs (qui l’andamento delle azioni) sembra sia stato il mercato. Chi? ...

Chi è stato? Diego Della Valle no. John Elkann no. Rupert Murdoch no. Axel Springer no. Pare strano, ma ad acquistare i diritti Rcs (qui l’andamento delle azioni) sembra sia stato il mercato. Chi? Il mercato. È la stessa casa editrice del Corriere e della Gazzetta a darne conto tramite una nota diffusa in mattinata:

«durante la seconda riunione dell’offerta in borsa, tenutasi in data odierna, è stata completata la vendita di tutti i 16.239.574 diritti non esercitati per la sottoscrizione di n. 48.718.722 azioni ordinarie RCS (i “Diritti”) […] I Diritti potranno essere utilizzati per la sottoscrizione di azioni ordinarie di nuova emissione, con godimento regolare e aventi le stesse caratteristiche di quelle in circolazione, al prezzo di Euro 1,235 (di cui Euro 0,235 a titolo di sovrapprezzo), nel rapporto di opzione di n. 3 nuove azioni ordinarie ogni n. 1 Diritto esercitato». 

In quali mani è dunque finito ll’11% del capitale post-aumento? Secondo quanto hanno battuto le agenzie nel pomeriggio, sarebbero quattro gli intermediari che avrebbero comprato, uno dei quali piazzando un grosso ordine. Tuttavia, come fa notare un operatore con sede a Lugano che è intervenuto nella partita, «le aste degli inoptati sono come i click day, chi arriva primo piglia tutto, e poi alloca ai clienti». E chi è arrivato primo? Il mercato. Che poi al prezzo unitario di 0,02 euro 16 milioni di diritti costano soltanto 320mila euro. Quanto una Aston Martin Vanquish (per la cronaca Aston Martin è del fondo Investindustrial di Andrea Bonomi, azionista papabile di via Solferino). Sempre l’operatore basato in Svizzera dice: «Il mercato ha comprato giocandosi o la recovery story o i litigi tra i soci». Rispondendo a Diego Della Valle Napolitano l’aveva detto: «Naturalmente non spetta a me alcun commento su questioni e proposte rimesse alla libera determinazione di soggetti economici e imprenditoriali e al giudizio del mercato». Chi? Il mercato

Una Aston Martin Vanquish

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta