L’Altro CinemaGlobal Warming, un violoncello per salvare la Terra

Daniel Crawford ha avuto un'idea geniale: armato di violoncello, ha deciso di scrivere un pezzo per farci capire quanto sia grave il riscaldamento globale in atto dal 1880 fino ai giorni nostri. Co...

Daniel Crawford ha avuto un’idea geniale: armato di violoncello, ha deciso di scrivere un pezzo per farci capire quanto sia grave il riscaldamento globale in atto dal 1880 fino ai giorni nostri. Con l’aiuto del professore di geografia Scott St. George, e attraverso un processo denominato data sonification, maestro e allievo hanno dato vita alla prima colonna sonora capace di farci sentire con le nostre orecchie, nota dopo nota e anno dopo anno, il surriscaldarsi del pianeta Terra.

Il risultato finale è A Song of Our Warming Planet, brano dove le note basse rappresentano gli anni più freddi mentre le note alte gli anni più caldi. Ecco un breve documentario sul progetto di Daniel, un avvertimento per evitare che il global warming produca in futuro delle note che neppure le nostre orecchie potranno udire.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Maggiori Informazioni