Energia ConsapevoleLa scoperta dell’acqua calda

Se c'è una cosa che utilizziamo tutti i giorni è l'acqua calda. Ogni mattina, prima o dopo aver avuto il coraggio di guardarci allo specchio, senza renderci conto siamo lì a lavarci. E che sia est...

Se c’è una cosa che utilizziamo tutti i giorni è l’acqua calda. Ogni mattina, prima o dopo aver avuto il coraggio di guardarci allo specchio, senza renderci conto siamo lì a lavarci. E che sia estate o inverno l’acqua più o meno calda accompagna i nostri primi gesti.

Spesso non abbiamo la percezione del consumo di essa. E così crediamo che i nostri consumi, di gas o metano, siano per lo più addebitabili alla climatizzazione degli ambienti. Ebbene, nonostante la nostra percezione, con le opportune differenze tra nord e sud del paese il consumo di gas/metano tra acqua calda sanitaria e riscaldamento è quasi lo stesso. Questo perché a differenza del riscaldamento, che in genere non supera i 5 mesi all’anno con un utilizzo di poche ore al giorno, l’acqua calda viene usata tutto l’anno e spesso senza considerarne la quantità e lo spreco che se ne fa.

Il costo di generazione e di utilizzo di questa sempre più preziosa risorsa è in costante aumento soprattutto se si tiene conto che il costo del metano in Italia, negli ultimi tre anni, è salito del 36% (Fonte AEEG).

E’ proprio su questi due punti che si può intervenire: costo di generazione e utilizzo più consapevole della risorsa. In entrambi i casi il modo per farlo è semplice: installare una pompa di calore per acqua calda sanitaria e utilizzare l’acqua calda SOLO quando necessario chiudendo il rubinetto ogni volta che l’acqua scorre a vuoto.

Basti pensare che il costo di installazione di una pompa di calore da 300 lt è di circa € 1.500,00 al netto degli incentivi statali vigenti. Il costo di generazione per chi ha impianti convenzionali è il 30% del costo di produzione da metano. Per chi ha un impianto fotovoltaico il costo di produzione è ZERO € l’anno per un risparmio di oltre € 30.000,00 in 20 anni.

Non ci sono lavori edili da fare perché la pompa di calore necessita di una presa di corrente e di allacciarsi in un punto qualunque dell’impianto idraulico di casa.

Aumento della qualità della vita, diminuzione dei costi di gestione familiare, miglioramento dell’ambiento grazie al minor consumo da fonte fossile: il tutto senza cambiare abitudini e acquistando una pompa di calore.

Un po come dire: ” La scoperta dell’acqua calda”