Scrivi con me un libro al giorno“E le strade blu?” Tommy Winkley

... ho chiesto a John dopo che i gemelloni se n'erano andati, pieni di quell'orrendo “italian food” e di innumerevoli birre, “non è possibile che in poche settimane abbiate circumnavigato gli State...

… ho chiesto a John dopo che i gemelloni se n’erano andati, pieni di quell’orrendo “italian food” e di innumerevoli birre, “non è possibile che in poche settimane abbiate circumnavigato gli States”, “Non parliamone”, mi ha risposto John con uno sbadiglio, chiudendosi in camera. ì, mentre Dik si spalmava sul suo cuscino di pelle. E così è stato, non ne saprò mai niente. Del resto dalla fine degli anni ’80, quando William Least ha scritto il romanzo “Strade blu”, troppo cose son cambiate nel nostro mondo. Deve essere stata una forte delusione per i ragazzi. Un sogno infranto. Che tenerezza. “Fuck you Tommaso, pochi giorni in Italia ti hanno rammolito?”

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta