L’Altro CinemaIl sogno di Bayard Rustin, l’altro Martin Luther King

A cinquant'anni esatti dalla marcia pacifica su Washington guidata da Martin Luther King il 28 agosto 1963, nessuno sembra più ricordarsi di Bayard Rustin, attivista nero che credeva fermamente nel...

A cinquant’anni esatti dalla marcia pacifica su Washington guidata da Martin Luther King il 28 agosto 1963, nessuno sembra più ricordarsi di Bayard Rustin, attivista nero che credeva fermamente nella non violenza professata da Gandhi e che influenzò con le sue idee il movimento per i diritti civili negli Stati Uniti.

Riconosciuto da tutti come uno dei principali organizzatori della marcia oceanica che oggi celebriamo riascoltando il sogno del reverendo King, a causa della sua dichiarata omosessualità Bayard fu costretto 50 anni fa a restare nell’ombra. Un documentario dal titolo Brother Outsider – The Life of Bayard Rustin ne racconta la storia, oggi più che mai importante da conoscere, rispettare e condividere: in memoria di Bayard, e di tutti coloro costretti ancora a combattere per i propri diritti civili negati e violati impunemente nel mondo. Ecco il trailer del film, e il link (clicca qui) dove vederlo per intero sul canale PBS.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta