Scrivi con me un libro al giornoIl mio stesso gioco Tommy Winkley

Mi chiedevo ieri a che gioca stesse giocando Susan nei miei confronti: mi sono dato questa risposta: “Il mio stesso gioco, cioè nessun gioco”. Nel senso che lei, come me, si limita a vivere, senza ...

Mi chiedevo ieri a che gioca stesse giocando Susan nei miei confronti: mi sono dato questa risposta: “Il mio stesso gioco, cioè nessun gioco”. Nel senso che lei, come me, si limita a vivere, senza costruire nulla di programmato per quanto riguarda la sua vita sentimentale. Fatti salvi i suoi doverosi (o piacevoli) sentimenti di madre verso John, naturalmente, riguardo ai quali non nutro nessun dubbio: l’ho vista e la vedo in azione da tanti anni. Vorrei parlarne con Martha. Mi pare che Petra sia via, altrimenti non se ne parla nemmeno…. quella noiosa psicanalista del cazzo mi fa dormire, per non dir di peggio. Adesso vado nel suo ufficio e vedo se questa sera possiamo cenare assieme. Tommy Winkley

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta