Un cortile di Milano visto con gli occhi del portiereNon ho certezze

Non ho molte certezze, in compenso sono pieno di dubbi. Sono una barca sulle nuvole, anziché sul mare. In un mercato potrei mettere in piedi una bancarella che vende perplessità di tutti i tipi: p...

Non ho molte certezze, in compenso sono pieno di dubbi. Sono una barca sulle nuvole, anziché sul mare. In un mercato potrei mettere in piedi una bancarella che vende perplessità di tutti i tipi: politiche, comportamentali e via dicendo. Si potrebbe pensare che in questo modo si viva male; non è così, anzi è bellissimo. La continua ricerca di ciò che hai, di quello che ti è sfuggito o che potresti avere, rende la vita più affascinate. La testardaggine nel cercare di capire tutto, anche ciò che ti sembra difficile, è il segnale che esisti. Perché ogni faccia che incontri ha una storia diversa, ogni saluto nasconde uno stato d’animo ed è bello scoprire che non siamo tutti uguali. Guardo sempre con sospetto chi ha tante certezze, perché su quelle si siede e non cerca più, e dall’alto di un personalissimo sapere, divide il mondo in ciò che è giusto oppure no. Io preferisco continuare a scoprire e a sorprendermi, a emozionarmi e a deludermi.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter