Doppio (s)maltoLe origini di VeryBello: il porta-trucchi delle figlie di Franceschini?

Ho finalmente scoperto chi è il vero grafico del sito verybello.it Pensate che sia un dipendente del ministero dei beni culturali? Un uomo di Franceschini? Un mago delle nuove comunicazioni del mag...

Ho finalmente scoperto chi è il vero grafico del sito verybello.it

Pensate che sia un dipendente del ministero dei beni culturali? Un uomo di Franceschini? Un mago delle nuove comunicazioni del magico mondo della rete?

L’idea di verybello mi ha subito portato alla mente qualcosa: Giochi Preziosi!

C’è infatti tutta una linea di cosmetici per bambine uscita da Giochi Preziosi l’anno scorso che si chiama Very Bella.

Se sbagliate a digitare e scrivete verybella.it al posto di verybello.it finite sul sito che insegna alle vostre bambine come truccarsi, vi fa vedere i tutorial di come mettere bene un ombretto o un eye liner… insomma tutto quello che dovete sapere se la vostra figlia pre-adolescente vuole sembrare un po’ meno acqua e sapone e omologarsi a tutte le varie Violetta del mondo.

Ebbene quindi anche il Governo ha voluto rifarsi il trucco?

Almeno avesse preso qualcosa di originale…

Anche il font del logo si assomiglia molto… ma Ministro Franceschini, lo ammetta: ha trovato l’idea di Very Bello frugando nel porta-trucchi delle sue figlie?

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta