Doppio (s)maltoBerlusconi su Instagram: la star è Dudù e Toti è il maggiordomo

E dopo Obama su Twitter, Silvio Berlusconi sbarca sui social network. Ha aperto ieri infatti la sua pagina (pare) ufficiale su Instagram. Tralasciando il fatto che, a guardar bene le foto e le pers...

E dopo Obama su Twitter, Silvio Berlusconi sbarca sui social network. Ha aperto ieri infatti la sua pagina (pare) ufficiale su Instagram.

Tralasciando il fatto che, a guardar bene le foto e le persone che segue, sorge il dubbio che dietro al profilo non ci sia proprio Silvio (mai stato un mago della tecnologia) ma una più giovane mano come quella della Pascale.

Il profilo si apre con foto della coppia “reale” di Arcore che si aggira per le strade come fossero ad un corteo matrimoniale: lei di bianco vestita al braccio di lui che saluta la folla, accanto c’è l’ex ministra  Brambilla a mò di damigella d’onore e le guardie del corpo come fossero i paggetti. Un sogno.

Poi, foto di Silvio e Francesca (soprattutto) in tutte le salse: ai convegni politici, alle riunioni, in visita alle fabbriche (?), accanto ai giovani festanti della Lecco Basket, in gruppi misti tutti con le braccia alzate che sembra che manchi solo la scritta “Altolà al sudore”… insomma uno spaccato della vera vita dell’uomo più invidiato di Via Olgettina.

E dato che si tratta di una raccolta fotografica della vita di Silvio, poteva mancare lui, il vero protagonista di casa Berlusconi? Capello brizzolato, compagno di giochi di Putin e rampollo d’oro italiano? È Dudù: è talmente nel cuore dei suoi padroni che, in un selfie canino sul jet privato, è seduto di fianco alla Pascale, scalzando anche il povero Toti. Il candidato alla regione Liguria si scorge addormentato in fondo, relegato nelle retrovie dell’aeromobile, come un qualunque maggiordomo.

L’impressione è che, se solo Silvio avesse potuto scegliere, avrebbe candidato lui, in Liguria. Anche solo per offrire un volto più fotogenico.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020