AnamTutti contenti… o no?

“Tutti contenti… o no?” scritto da Anna Baccelliere e illustrato da Chiara Gobbo pubblicato da Arka Edizioni racconta come tutto può essere interpretato come più lo si preferisce. In maniera oggett...

“Tutti contenti… o no?” scritto da Anna Baccelliere e illustrato da Chiara Gobbo pubblicato da Arka Edizioni racconta come tutto può essere interpretato come più lo si preferisce. In maniera oggettiva o soggettiva che sia ogni cosa può far suscitare varie emozioni e reazioni.

Nico la formica e Pino il pulcino incontrano lungo il loro cammino un chicco di grano. Il primo decide di portarlo nel formicaio per mangiarlo durante l’inverno, il secondo invece non esita a beccarlo e lo mangia subito. Tino il topo ha scoperto un pezzo di formaggio e pensa di rosicchiarlo un po’ alla volta mentre il micio Gigio lo addenta leccandosi i baffi. Le pagine scorrono in una meraviglia di immagini e un incanto di colori che catturano l’attenzione dei piccoli lettori.

Attraverso un linguaggio semplice e ritmato si gioca sulla capacità di saper attendere o non saper resistere. Affidando agli animali questo allegro racconto si susseguono dei dialoghi che danno voce a dei personaggi ghiotti di leccornie e altri in grado di scorgere in quella scoperta un’opportunità da preservare e saper custodire.

Nessuno di loro sbaglia, le autrici non ci svelano chi abbia torto o ragione. Ognuno è libero di scegliere, decidere, preferire ma un insegnamento al termine della storia è esplicito. Alessandro è al McDonald e frigna perché ritiene troppo piccolo il vassoio dove sono pronti per lui un panino, delle patatine fritte, un gelato e una coca-cola. Babukar nella pagina successiva invece esulta davanti ad un panino donatogli da qualcuno.

Riuscire a raggiungere l’equilibrio nella vita è un’impresa assai ardua. Si può iniziare da bambini e magari con un buon libro, forse solo così da adulti saremo tutti contenti.

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta
Paper

Linkiesta Paper Estate 2020