Pop cornE’ uscito SOPRACCIGLIA, il tormentone estivo del gruppo LePile

Nel solstizio d’estate del 2018 esce su tutti i digital store SOPRACCIGLIA, il primo singolo di una nuova band tutta in divenire: LePile.SOPRACCIGLIA nasce dalla penna di Rocco Spagnoletta, canta...

Nel solstizio d’estate del 2018 esce su tutti i digital store SOPRACCIGLIA, il primo singolo di una nuova band tutta in divenire: LePile.

SOPRACCIGLIA nasce dalla penna di Rocco Spagnoletta, cantautore, scrittore e leader dei Musicamanovella e dal genio musicale di Gianluca Sanza, già leader dei Babalu, musicista con Mango e Tarantolati di Tricarico. “La nostra idea”, dicono Sanza & Spagnoletta, “è quella di creare un collettivo di artisti attorno a questo progetto, una fucina di canzoni e di video, una fabbrica di idee, musicali e non, è un gruppo aperto a tutti i generi e a tutti i musicisti, un progetto che vuole anche mettere a disposizione di giovani artisti i mezzi per creare.”

SOPRACCIGLIA è un pezzo elettropop estivo, un pezzo precario che racconta di incontri fugaci del nostro tempo, perché ogni incontro, in fondo, è solo offrire un goccio della propria vita agli altri.A questa prima canzone hanno collaborato Antonello Ruggiero alla batteria, Gabriele Porciani alla chitarra e Renato Pezzano che lo ha distribuito,. Il brano è stato registrato e missato da Gianluca Sanza al CasaLunatica e masterizzato da Rocco Sante Sabia per Euphonica Studio.

Presto il video, che si annuncia con grandi sorprese.

SOPRACCIGLIA lo puoi ascoltare adesso su Spotify

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta