E(li's)booksFilosofia per i prossimi umani di Francesco De Filippo e Maria Frega

Ha ancora senso oggi parlare di filosofia? E chi sono i filosofi moderni? Scopriamolo in Filosofia per i prossimi umani

Filosofia per i prossimi umani di Francesco De Filippo e Maria Frega. La mia recensione

[…] all’indomani della pubblicazione del nostro precedente Prossimi umani – un viaggio nelle scoperte scientifiche e tecnologiche prossime a venire – intuimmo che nell’esaltante e fantasmagorico mondo della scienza c’era bisogno proprio di filosofia.

Il libro

Se vi chiedessero all’improvviso: pensate a un’immagine che possa rappresentare la nostra realtà occidentale contemporanea, cosa vi verrebbe in mente? Forse una risposta azzeccata potrebbe essere quella di una comunità nevrotica, instancabile, ebbra di miliardi di connessioni, relazioni, produzioni, che corre disperatamente, ma priva di meta e senza avere uno specifico obiettivo. Ciò che manca in questa immagine è un orientamento, una consapevolezza, un senso; in una parola, filosofia.

La mia lettura

Come giustamente sottolineano Maria Frega e Francesco De Filippo, se andassimo a chiedere oggi in giro il nome di un filosofo contemporaneo, quasi sicuramente tutti risponderebbero Emanuele Severino (scomparso da poco) e forse verrebbe in mente Massimo Cacciari anche grazie alla sua costante presenza in televisione, ma chi sono, se ci sono, i nuovi filosofi? Gli autori di Filosofia per i prossimi umani lo hanno chiesto a: Andrea Camilleri (Letteratura), Giulio Giorello (Filosofia), Maurizio Fermeglia (Formazione e lavoro), Giovanni Leghissa (Filosofia), Gian Mario Villalta (Consumi culturali), Telmo Pievani (Filosofia e scienza), Carlotta Sami (Migrazioni), Francesco Bellusci (Filosofia e sociologia), Filippo Giorgi (Climatologia), Maria Cristina Amoretti (Filosofia), Roberto Annibale Malinconico (Psicologia e dipendenze), Marino Sinibaldi (Media e cultura), Mariachiara Tallachini (Filosofia e diritto), Marino Niola (Antropologia), Luciano Canfora (Storia).

Filosofia per i prossimi umani, come Prossimi umani, è una raccolta di interviste ognuna delle quali è preceduta da una nota sull’intervistato e da una introduzione all’argomento trattato, io ho trovato particolarmente stimolanti le interviste a Gian Mario Villalta, Carlotta Sami e Filippo Giorgi.

La conversazione con Villalta mi ha incoraggiata a pensare che forse si può ancora immaginare un mondo in cui sia possibile uscire dalla crisi che attanaglia la “struttura tradizionale dei saperi” rinnovando gli ambiti disciplinari, come sta provando a fare Yuval Harari lo storico e saggista israeliano che sta concentrando la sua ricerca su questioni del tipo “Qual è il rapporto tra storia e biologia?”. Villalta è un poeta, uno scrittore e anche il direttore artistico di Pordenonelegge.

L’intervista a Carlotta Sami è forse, tra tutte le interviste di Filosofia per i prossimi umani,  la più interessante perché affronta un tema importantissimo, le Migrazioni, Sami è dal 2013 la responsabile della comunicazione e portavoce dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) per il Sud Europa.

Nel 2018 ben 70,8 milioni di persone nel mondo sono state costrette a fuggire dai rispettivi paesi, a causa di conflitti o viola- zioni dei diritti umani. […] A queste annose questioni vediamo aggiungersi casi importanti di flussi migratori per ragioni climatiche. Lo scioglimento dei ghiacci, l’innalzamento del livello del mare, le inondazioni e i fenomeni sempre più violenti, altrove la desertificazione, sono già una realtà sconvolgente per tante popolazioni “.

 

Il climatologo Filippo Giorgi risponde alle domande degli autori sui cambiamenti climatici, una domanda su tutte mi è rimasta impressa: “Insomma, l’obiettivo di Parigi è irraggiungibile? “

Questa domanda e la risposta che vi invito a leggere perché anticiparla sarebbe un po’ fare spoiler, è davvero importante anche perché mette in discussione molti argomenti …

Filosofia per i prossimi umani si legge con piacere, bravissimi gli autori non solo nella scelta delle domande da formulare ma anche nella scelta dei loro “ospiti” e del modo in cui hanno declinato l’idea di filosofia. Non ho citato tra i miei preferiti Camilleri, intervistato non molto tempo prima della sua scomparsa, la sua è la prima intervista del libro, preziosa, ironica, bellissima e quindi intoccabile!

Filosofia per i prossimi umani. Come sarà la nostra vita tra vent’anni secondo letterati, storici, antropologi e climatologi – Francesco De Filippo e Maria Frega – Giunti editore – Pp 264 € 13,30 brossura

 

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club