Mad WebUn mercatino Facebook per rilanciare il “Made in Italy” alimentare

ll “Mercatino dei prodotti alimentari 100% Made in Italy” è un gruppo Facebook, nato a dicembre 2019 da un’idea di Paolo Zeoli, un professore di scuola superiore della provincia di Foggia.

Il gruppo sta riscuotendo un successo inaspettato, tanto che ad oggi conta circa quarantamila iscritti.

La mission del gruppo è di promuovere e valorizzare i prodotti alimentari 100% Made in Italy e il turismo enogastronomico italiano.

Del gruppo fanno parte tante aziende del settore, ma anche consumatori finali, cuochi, food blogger, giornalisti e cultori dell’enogastronomia italiana.

Lo slogan del gruppo è “Mangiare italiano per andare lontano”. Un’occasione, secondo il suo fondatore, per creare una rete di connessioni tra i vari utenti, all’interno della quale ognuno può pubblicare materiali, annunci, porre quesiti e inserire foto e video.

Inoltre, la promozione e la valorizzazione dei prodotti alimentari Made in Italy e il turismo enogastronomico offrono una possibilità di rilancio dello stesso territorio, migliorando gli standard di qualità dei servizi di ospitalità, delle produzioni tipiche, e dei livelli di benessere e di tranquillità di turisti e consumatori, con ripercussioni positive sulle attività economiche delle varie zone d’Italia.

 

 

Il gruppo è un contenitore di iniziative legate al settore enogastronomico dalla collaborazione con piattaforme di vendita internazionali, a tour operator che si occupano di turismo enogastronomico, fino all’organizzazione di concorsi di cucina.

L’ultima iniziativa è il concorso “Mister Chef”, che consiste nella sfida tra chef e food blogger in diretta Facebook tramite la realizzazione di una video ricetta, della durata di massimo 15 minuti. La giuria è costituita dai membri del gruppo che voteranno la video ricetta preferita tramite sondaggio.

Iscrivetevi a questo interessante gruppo al seguente link: https://www.facebook.com/groups/802439950192374

Entra nel club de Linkiesta

Il nostro giornale è gratuito e accessibile a tutti, ma per mantenere l’indipendenza abbiamo anche bisogno dell’aiuto dei lettori. Siamo sicuri che arriverà perché chi ci legge sa che un giornale d’opinione è un ingrediente necessario per una società adulta.

Se credi che Linkiesta e le altre testate che abbiamo lanciato, EuropeaGastronomika e la newsletter Corona Economy, così come i giornali di carta e la nuova rivista letteraria K, siano uno strumento utile, questo è il momento di darci una mano. 

Entra nel Club degli amici de Linkiesta e grazie comunque.

Sostieni Linkiesta