il Cronicario di CrusoeCarocasa

Ai nostri antipodi, in quella Nuova Zelanda che somiglia persino al nostro Stivale, i prezzi reali delle abitazioni nell’ultimo anno sono cresciuti del 19 per cento. Agli antipodi anche su questo, visto che da noi vivacchiano con un risicato un per cento in più. Dovremmo esserne felici, oppure preoccupati? Dipende. Chi compra casa – e magari ha pure i soldi per farlo – gode ancora di prezzi che sono il 20 per cento in meno – in media – rispetto al 2008, quando il mattone italiano bruciava tutti i record. Chi vende, magari preferirebbe abitare ad Auckland. Quanto alla preoccupazione, state sereni. Tutti i cervelloni ci dicono che il carovita, del quale il carocasa è un di cui, è solo transitorio. Presto (?) torneremo alla normalità. Questo è il problema.