BabeleIncentivi auto 2022: bonus fino a 6000 euro per le elettriche

Pixabay

Lo scorso dicembre, in occasione della riunione del CITE (Comitato per la transizione ecologica), l’Italia si è adeguata alle direttive europee che prevedono entro il 2035 il completo abbandono dei motori diesel e benzina. Ci sono ancora alcuni particolari da limare per essere completamente d’accordo, pare che per il momento i furgoni potranno essere prodotti ancora fino al 2040, ma la strada è stata tracciata.

Con queste direttive si punta a ridurre l’inquinamento e in particolare l’emissione di anidride carbonica (Co2) prodotta dai gas di scarico, che si misura in grammi di Co2 per chilometro.

Chi ha diritto agli incentivi auto 2022

Gli incentivi per l’acquisto di una nuova auto per l’anno 2022 partiranno a breve, il decreto non è ancora stato pubblicato ma il Governo ha già fatto trapelare alcuni dettagli della bozza. Gli incentivi previsti per quest’anno sono pari a 700 milioni di euro, dei quali 670 per le macchine e 30 per le moto. Considerando un tempo tecnico necessario ai concessionari per avere tutto in regola e ben definito, possiamo ipotizzare che a fine aprile saranno effettivamente in vigore.

Tutti gli italiani hanno diritto di accedere agli incentivi per l’acquisto di un’ auto nuova. Tenete conto però che la cifra destinata all’acquisto di un veicolo elettrico o a un ibrido plug-in (rispettivamente 250 milioni stanziati per ognuna delle due categorie) è pari a quella dell’anno scorso e, nel 2021, questi fondi sono andati esauriti in appena tre mesi.

Come risparmiare sulle spese per l’automobile

Il nostro consiglio quindi è quello di tenere d’occhio i principali siti di informazione e magari adocchiare già qualche modello per poter beneficiare in pieno del bonus di 6000 euro per l’acquisto di una macchina elettrica. Non aspettate, andate già da un concessionario senza impegno a vedere l’auto che vi piace. Ricordatevi inoltre che sono previsti incentivi della stessa portata per almeno altri 5 anni.

Le spese dell’automobile incidono parecchio sul portafoglio degli italiani: cercate di risparmiare informandovi su dove acquistare gomme online, tenete a mente che per certi accessori di poco conto (lampadine, pomelli, pulsanti, maniglie, ecc.) si può anche andare su materiale non originale e vedrete che piano piano risparmierete il necessario per acquistare la vostra nuova auto, con tanto di bonus e con la consapevolezza di aver fatto un favore anche all’ambiente.

Gli incentivi sono uguali per tutti?

No, gli incentivi per l’acquisto di una nuova auto sono diversificati: viene premiato chi cambia auto acquistandone una che consuma meno e che non produce danni all’ambiente con l’emissione di anidride carbonica nell’aria. Nella fattispecie, il bonus più alto previsto è di 6000 euro e si può ottenere con l’acquisto di un’automobile che rientri nella fascia di emissione 0-20 grammi di Co2 per chilometro, quindi quelle elettriche o ibride. Il bonus scende poi a 4000 euro per la seconda fascia (21-60 grammi Co2) e cala ulteriormente a 2000 euro per la terza fascia, quella 61-35 grammi Co2.

Oltre a questo, è bene far notare che è presente anche un tetto di spesa: per automobili totalmente elettriche 35mila euro (gli anni scorsi erano 50mila), per le ibride plug-in 45mila (erano 50mila) e per le altre 35mila (erano 40mila). C’è anche l’obbligo di rimanere proprietari dell’auto nuova per almeno 12 mesi.

Non si interrompe un’emozione, figuriamoci la Soncini!

X

Linkiesta senza pubblicità, per gli iscritti a Linkiesta Club

Iscriviti a Linkiesta Club