BabeleInsegnare online: come creare una video lezione

La procedura di registrazione di una video lezione è molto più semplice di quel che si possa immaginare. Tutto ciò che occorre è rappresentato da un computer, sia esso Mac o Windows; per registrare l’audio si può utilizzare il microfono integrato del computer, ma se si preferisce un livello di qualità più elevato si può acquistare anche un microfono esterno: la spesa è di poche decine di euro. Un discorso simile vale per la registrazione dei video. Nel caso in cui la webcam del pc basti, non serve acquistare altro; in caso contrario si possono trovare sul mercato videocamere esterne in Full HD che si possono connettere al computer con una USB.

Wondershare DemoCreator, una soluzione professionale completa e consigliata

Wondershare DemoCreator è un ottimo programma di registrazione schermo per insegnanti. Grazie a questo programma, la procedura da seguire è davvero semplice: si tratta di uno strumento decisamente comodo, e in generale è il software migliore per i docenti per ciò che concerne la cattura dello schermo, al fine di registrare dei video dimostrativi o delle presentazioni in classe. Il programma permette non solo di registrare lo schermo, ma anche di utilizzare le funzionalità di modifica affinché le registrazioni video possano essere personalizzate. DemoCreator permette di realizzare video attraverso la registrazione dello schermo; inoltre, è possibile segnalare bug di sistema e aumentare il livello di efficienza della formazione. Quella che ne deriva è un’esperienza di apprendimento, per finalità didattiche, assolutamente stabile.

Buoni motivi per affidarsi a Wondershare DemoCreator

Se usando Wondershare DemoCreator si fa clic su Aggiungi Annotazioni, si ha l’opportunità di integrare le registrazioni video con didascalie e annotazioni. Le Opzioni di Esportazione, invece, permettono di esportare i video acquisiti sul programma nel formato Gif, nel formato Mov, nel formato Mp3 o nel formato Mp4. Ancora, attraverso la Modalità Anteprima è possibile vedere le registrazioni a schermo intero in anteprima. Infine, vale la pena di ricordare le Funzioni di Editing, con le quali è possibile ritagliare, tagliare e ruotare le clip. Volendo è possibile anche inserire messaggi di testo o diapositive.

Il programma CamStudio, la soluzione gratuita

Chi ha un pc con sistema operativo Windows può usare, per registrare le video lezioni, un programma gratuito come CamStudio. Si tratta di un software open source attraverso il quale si ha la possibilità di registrare video, con lo schermo del pc e l’audio, in maniera decisamente semplice. Una volta che il programma è stato scaricato e installato, è sufficiente avviarlo: a quel punto viene visualizzata una finestra di piccole dimensioni che permette di avviare la registrazione, di interromperla o di terminarla in maniera definitiva. Quando la registrazione è finita, la si può salvare sul dispositivo. Anche se il software è in lingua inglese, è davvero facile da utilizzare, grazie a funzionalità molto intuitive.

Registrare con CamStudio: come si fa?

Se si decide di registrare usando CamStudio, usando il menù Region è possibile scegliere che cosa registrare, in particolare se si è interessati a disegnare la parte di schermo che deve essere filmata. Con Full Screen è possibile registrare lo schermo intero del computer, mentre Windows permette di registrare la finestra del browser o di un programma. Attraverso il menù Options, invece, è sufficiente spuntare la voce Record audio from microphone per abilitare l’audio del microfono. Infine, una volta cliccato sul tasto di registrazione si può fare clic su Riduci a Icona in modo che la finestra di CamStudio non vada a coprire le azioni che si svolgono sullo schermo.

Il programma QuickTime, la soluzione su Mac

Una soluzione alternativa è rappresentata da QuickTime, che riscuote un notevole apprezzamento fra gli utenti Mac in modo particolare per la riproduzione dei video. Si tratta di un’app preinstallata su MacOS grazie a cui è possibile registrare lo schermo del dispositivo o realizzare dei video. È sufficiente, dopo avere aperto il programma, andare sulla voce File e poi fare clic su Nuova registrazione schermo: si può decidere se registrare lo schermo intero, una porzione di schermo o una finestra. Attraverso le Opzioni è possibile abilitare il microfono. Per far partire la registrazione è sufficiente fare clic su Registra, e per interromperla – ovviamente – su Stop. Al termine in automatico viene aperta la finestra per salvare il video. Nel caso in cui si sia interessati a registrare una lezione video usando la webcam, occorre andare su File e selezionare Nuova registrazione filmato. Dopodiché si fa clic sul tasto rosso per avviare la registrazione.

Il programma Screencast O Matic

Nella rassegna di programmi che si possono utilizzare per registrare delle video lezioni c’è anche Screencast O Matic, che esiste in versione gratuita sia per Windows che per Mac. È sufficiente fare clic sul tasto Start recording for free, e quindi su Launch free recorder. A quel punto viene visualizzato un fumetto a finestra che permette di avviare il download. Concluso il download, si fa clic sul file che è stato scaricato e si aspetta che il programma si avvii. Compare un rettangolo tratteggiato che permette di stabilire che parte di schermo si deve registrare. Accanto al pulsante rosso di registrazione, in basso a sinistra, c’è il tasto delle impostazioni, che consente di richiamare un menù che consente di selezionare altre opzioni: per esempio si può decidere se registrare solo da webcam, se registrare solo sullo schermo o se usufruire di tutte e due le opzioni.

Quali opzioni è possibile modificare

La durata è una delle opzioni che è possibile modificare, insieme con le impostazioni audio e la risoluzione del video, che corrisponde alla sua dimensione. Nel caso in cui si utilizzi la versione gratuita è necessario tenere conto di alcune limitazioni che riguardano la risoluzione e la durata. Il consiglio è di mettere alla prova questo software, per poi verificare se vale la pena comprare una versione a pagamento. Una volta definiti i settaggi voluti, si può fare clic sul tasto di registrazione. Il video può essere modificato attraverso l’aggiunta di basi musicali o di testi. Esiste, poi, una funzione di condivisione molto pratica che permette di caricare il video sulla piattaforma di YouTube.

Le newsletter de Linkiesta

X

Un altro formidabile modo di approfondire l’attualità politica, economica, culturale italiana e internazionale.

Iscriviti alle newsletter