20 Settembre Set 2018 0553 20 settembre 2018

Il futuro dell'impresa è la benefit corporation: meno profitto, più impatto positivo su società e ambiente

Sostenibilità, responsabilità e trasparenza sono gli standard di questo tipo di società che vuole creare valore a lungo termine. Scopriamo come

Corporation Linkiesta
Pixabay

Cosa sono le società benefit?

Prima di tutto è importante chiarire che la Società Benefit è una azienda a scopo di lucro: la denominazione “società benefit” è una nuova forma giuridica di impresa per le società, introdotta a partire dal 2010 seguendo quanto già fatto negli USA con le Benefit Corporation (questa è la denominazione internazionale).

Come spiegato sul sito di informazione ufficiale sulle Società Benefit curato da B Lab (la ONG che “regola” a livello globale questo movimento)

Una società benefit è una società tradizionale con obblighi [statutari, N.d.A.] modificati che impegnano il management e gli azionisti a standard più elevati di scopo, responsabilità e trasparenza:

  • Scopo: le società benefit si impegnano a creare un impatto positivo sulla società e la biosfera, ovvero valore condiviso, oltre a generare profitto. La sostenibilità è parte integrante del loro business model e le SB creano condizioni favorevoli alla prosperità sociale e ambientale, oggi e nel futuro.
  • Responsabilità: le società benefit si impegnano a considerare l’impatto della società sulla società e l’ambiente al fine di creare valore sostenibile nel lungo periodo per tutti gli stakeholder.
  • Trasparenza: le società benefit sono tenute a comunicare annualmente e riportare secondo standard di terze parti i risultati conseguiti, i loro progressi e gli impegni futuri verso il raggiungimento di impatto sociale e ambientale, sia verso gli azionisti che verso il grande pubblico.

Le società tradizionali sono tenute a massimizzare il profitto come obiettivo primario e questo è il criterio dominante nei loro processi decisionali. Molti ora vedono questo come un ostacolo nella creazione di valore a lungo termine per tutti gli stakeholder, inclusi gli azionisti stessi.

In poche parole, le Società Benefit sono aziende che per statuto cercano il profitto e contemporaneamente la creazione di un impatto positivo su tutte le persone coinvolte dalla sua attività e l’ambiente.

In questo modo, la natura for profit della società Benefit se vogliamo diventa ancora più chiara: a lungo termine, non c’è società e quindi nessun impatto se non c’è profitto!

Non sono solo belle parole, ma anche bei numeri

L’impatto che le Società Benefit si impegnano a produrre deve essere misurabile – questo è uno dei pilastri del movimento Benefit. E infatti il B Lab ha creato un preciso set di parametri che compongono un report che le società devono pubblicare su base annuale e rinnovare ogni due anni: il B Impact Assessment

Il B Impact Assessment è una indagine completa delle pratiche aziendali che copre sei temi principali: governance, lavoratori, comunità, ambiente, clienti e modelli di impatto aziendale specifici del settore, che misurano fattori quali le emissioni di gas serra, la diversità nel board, i benefici per i dipendenti e la trasparenza aziendale.

Il completamento dell’assessment genera quindi un punteggio di valutazione dell’impatto dell’impresa. Periodicamente l’associazione B Lab verifica che quanto dichiarato nell’assessment corrisponda con la realtà.

Questo Assessment può essere fatto anche dalle società non Benefit: se il loro punteggio è maggiore o uguale a 80 su un massimo di 200 e se la revisione del team di B Lab lo conferma, la società ottiene la certificazione “B Corp”dichiarando che si tratta di un’azienda socialmente responsabile. La differenza di una società certificata B Corp con una Società Benefit è che quest’ultima è legalmente impegnata, tramite il suo statuto, a perseguire un impatto sociale positivo per la società.

Continua a leggere su CrowdFundMe

Potrebbe interessarti anche