Campo Base: in scena a Erba il futuro dell'artigianato, dal crowdfunding alla rivoluzione digitale

Innovazione, lending blub, design: il futuro dell'artigianato passa dal superamento delle sfide tecnologiche. Un ciclo di incontri aiuta a prenderne consapevolezza e a non farsi trovare impreparati

Campo Base
19 Ottobre Ott 2016 1213 19 ottobre 2016 19 Ottobre 2016 - 12:13
Tendenze Online

Quattro giorni per riflettere sul futuro dell'artigianato italiano, sulle innovazioni del settore, sui passi da fare per stare al passo con i tempi senza perdere le nostre tipicità.

Parliamo di Campo Base, un percorso di quattro incontri coordinato a realizzato da Linkiesta.it che si terrà dal 2 al 5 novembre presso Lariofiere, a Erba.

Il progetto si inserisce nel più ampio contesto della 43^ Mostra dell'Artigianato ed è rivolto a imprese, associazioni, istituzioni che operano nel settore dell'artigianato, ma anche a quei non addetti ai lavori interessati a comprendere le dinamiche di una parte fondamentale per l'economia del nostro Paese. Tra i sostenitori dell'iniziativa ci sono la Camera di Commercio di Lecco e Unioncamere Lombardia e il progetto si avvale della collaborazione con Confartigianato Lombardia e Confartigianato Como e Lecco.

L'obietitivo è chiaro: si intende avviare un percorso di formazione e crescita, condividendo obiettivi e strategie, in modo che Campo Base sia insieme un punto di arrivo, nel definire un linguaggio comune e una comune consapevolezza delle opportunità della nuova economia digitale, e punto di partenza, per rendere pratica, a partire dall'ambito regionale, quello che si è acquisito. Il format degli incontri è innovativo: non le solite tavole rotonde e nemmeno i soliti dibattiti, ma 25 minuti per ciascun intervento singolo, sul modello dei Ted Talk americani, 100 minuti a serata per rispondere ad una domanda comune, con l'aiuto di slide, video e foto.

Per partecipare agli incontri è necessario iscriversi sul sito di Campo Base per avere garanzia di non arrivare a posti esauriti.

Ecco il programma completo dell'evento.

Mercoledì 2 novembre, dalle ore 18.00 alla Sala Porro, tema: “Pensare – perché l'artigianato è il futuro”.

Intervengono:

Stefano Micelli, Università Ca’ Foscari, “Nuove rivoluzioni industriali”;

Luciano Canova, Eni Corporate University, “Nudge economy: come influenzare i comportamenti delle persone”

Antonio Belloni, Consulente d’impresa, “Uber è ovunque”

Stefano Maffei, Politecnico di Milano, “Artigianato è design”

registrati qui

Giovedì 3 novembre, dalle ore 18.00 alla Sala Porro, tema: “Finanziare – perché c'è un mondo oltre alle banche”.

Intervengono:

Paolo Galvani, MoneyFarm Fintech, “La digitalizzazione dei servizi finanziari”

Andrea Bianchi, Direttore Confidi Systema srl “Il credito del futuro”

Angelo Rindone, Produzioni dal basso “Lending club”

Emanuela Donetti, Istituto di Ricerca dell’Università Hepia di Ginevra “I finanziamenti pubblici sulle Smart City “

registrati qui

Venerdì 4 novembre, dalle ore 18.00 alla Sala Porro, tema: “Accompagnare – perché gli sherpa servono a scalare le montagne”

Intervengono:

Filippo Berto, Berto Salotti, “Il rapporto tra produttore e consumatori”

Paolo Manfredi, responsabile Strategie digitali di Confartigianato, “L’economia del su misura”

Andrea Vaccarella, Ingegnere esperto di strategie digitali “La comunicazione digitale”

Mauro Colombo, Direttore Confartigianato Imprese Varese “Le associazioni e la digitalizzazione delle imprese”

registrati qui

Sabato 5 novembre, dalle ore 18.00 alla Sala Porro, tema: “Comunicare e vendere – perché non esistono più frontiere”

Intervengono:

Roberto Bonzio, Italiani di Frontiera, "Cos’è lo storytelling"

Ivana Pais, Università Cattolica, "Il crowdfunding"

Simone Crolla, American Chamber of Commerce, "Il sogno americano"

registrati qui

Potrebbe interessarti anche